Continuano a Crescere i Ricavi Pubblicitari di YouTube

Alphabet ha rilasciato ieri i risultati economico – finanziari relativi al primo trimestre dei quest’anno. Alphabet riporta un fatturato del primo trimestre di $ 68,01 miliardi, in crescita del 23% su base annua, e un utile netto di $ 16,44 miliardi, in calo da $ 17,93 miliardi su base annua.

I ricavi pubblicitari passano da 44,68 miliardi di dollari a 54,66 miliardi, pari ad una crescita 22.3% anno su anno. La loro incidenza sul totale dei ricavi, nel primo trimestre 2022, è del 80.3%, poco meno del 80.7% del primo trimestre 2021.

Per quanto riguarda YouTube, le entrate pubblicitarie della più grande piattaforma video del mondo sono aumentate dell’14.3%, rispetto ai 6 miliardi di dollari del pari periodo dell’anno precedente. Va tenuto presente che le entrate pubblicitarie riportate per YouTube escludono le commissioni per i prodotti basati su abbonamento come YouTube Premium e YouTube TV.

La decelerazione anno su anno delle entrate pubblicitarie di YouTube riflette principalmente «il sorpasso dell’eccezionale performance della risposta diretta» pubblicitaria nel primo trimestre del 2021, ha affermato martedì il CFO di Alphabet/Google Ruth Porat durante la call sugli utili. Ha anche affermato che YouTube ha anche visto un rallentamento della spesa degli inserzionisti di marchi in Europa, correlato alla guerra della Russia contro l’Ucraina. Porat ha aggiunto che i ricavi del secondo trimestre di Alphabet rifletteranno l’impatto della cessazione della stragrande maggioranza delle attività commerciali in Russia all’inizio di marzo da parte della società.

Nel frattempo, i servizi in abbonamento di YouTube «hanno continuato a fornire una crescita sostanziale delle entrate», guidati dalla crescita di YouTube TV, YouTube Music e YouTube Premium, ha affermato Porat.

Sundar Pichai, CEO di Alphabet e Google, ha dichiarato durante la call che YouTube Shorts, la funzione video in formato breve della piattaforma video, ora ha una media di oltre 30 miliardi di visualizzazioni giornaliere, più che quadruplicate rispetto ai 6,5 miliardi di un anno fa. «Come abbiamo sempre fatto con i prodotti, ci concentriamo innanzitutto sulla creazione di un’esperienza utente eccezionale e lavoreremo per creare la monetizzazione nel tempo», ha affermato a proposito di Shorts.

Inoltre, ha affermato Pichai, nel prossimo anno YouTube introdurrà nuovi controlli per smartphone e funzionalità di interattività per le TV connesse, consentendo agli utenti di commentare e condividere contenuti. Gli spettatori guardano più di 700 milioni di ore di contenuti di YouTube al giorno su televisori collegati a Internet, ha affermato. Secondo Nielsen, YouTube ha raggiunto oltre 135 milioni di persone su TV connesse negli Stati Uniti nel dicembre 2021.

Sempre ieri, Google ha annunciato che YouTube espande “Super Thanks”, la funzione che consente agli spettatori di inviare suggerimenti ai creator per singoli video, a tutti i creator idonei del programma partner di YouTube in 68 Paesi.

Se dunque Alphabet continua a spingere su YouTube il rallentamento della raccolta pubblicitaria, al di là delle motivazioni addotte dal CFO, potrebbe essere il frutto della repressione degli annunci di Apple, o della concorrenza di TikTok, oppure di entrambe le cose.

[clicca per ingrandire]

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.