Come Sta Cambiando l’Idea di Social Media & Social Network

Secondo i dati dell’ultimo “Statista Digital Economy Compass”, il tempo medio globale trascorso utilizzando le piattaforme di social media al giorno è di 142 minuti nel 2021, di gran lunga superiore ai 90 minuti registrati nel 2012.  Tuttavia, questa crescita si è stabilizzata negli ultimi anni, e nel 2021 si registra addirittura una diminuzione anno su anno di tre minuti.

Al riguardo Statista si interroga se questo significhi che il picco dei social sia già alle spalle o meno. Domanda che in realtà si pongono in molti da tempo.

A nostro avviso la domanda è mal posta e indica una visione a compartimenti stagni delle Rete, che riteniamo poco realistica. Il perchè lo spiega, bene come d’abitudine, Ben Thompson, constatando l’aumento delle reti private che hanno integrato e, per molti casi d’uso, sostituito i social, illustrato dall’immagine sottostante da lui realizzata per chiarire il concetto del passaggio da quelli che chiama “social versione 1” ai “social versione 2”.

Non è solamente l’aumento delle conversazioni private a determinare il fenomeno che è  generato anche dall’aumento esponenziale di alcune attività online quali lo shopping, gli e-sport e, soprattutto, il gaming.

Gaming che con “giochi” quali Fortnite o Roblox è in realtà sempre più simile ai social. Infatti, ad esempio, Roblox ha recentemente introdotto spazi privati ​​​​per gli utenti per organizzare meetup, incontri sociali e persino feste di compleanno in mezzo per supplire alle restrizioni a causa della pandemia. Il pubblico affolla la piattaforma per concerti virtuali e incontri con i fan mentre Roblox continua ad evolvere il suo portafoglio di eventi di musica dal vivo.

Insomma, esattamente quello che avviene attualmente con i live – sia di eventi che sempre più di shopping – sulle piattaforme social “tradizionali”. Con social e videogames sempre più difficili da separare nettamente. Entrambi in direzione del metaverso, come noto.  Siamo certi che se si sommassero le ore dedicate ad alcuni giochi come quelli citati, ma anche tanti altri, a quelle dedicate ai social la crescita del tempo speso per queste attività sarebbe evidente.

Se questa è la tendenza generale così non è, per ora, in Italia. Secondo i dati Audiweb il tempo dedicato ai social da parte degli italiani non è assolutamente in calo. Anzi ad agosto 2021 si è registrato un picco di quasi 18 ore e mezza per persona del tempo speso sui social.

Dati confermati, come non poteva essere altrimenti, anche da comScore che certificano come quasi un terzo [30%] del tempo speso online dagli italiani sia dedicato a Facebook, e evidenziano che social networking ed entertainment sono le categorie che più capitalizzano il maggior tempo dedicato dagli italiani all’utilizzo di Internet.

In conclusione, il tempo dedicato ad attività social[i] online non è in calo a livello mondiale, così come non lo è nel nostro Paese. Pare invece calante la capacità di visione d’assieme. E questo sì che è un problema.

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.