Le Vendite di Copie Digitali dei Quotidiani

Accertamenti Diffusione Stampa [ADS] ha reso disponibili i dati delle vendite dei quotidiani a febbraio 2021. Abbiamo focalizzato la nostra attenzione sulle vendite delle copie digitali.

Su sessanta quotidiani che aderiscono a ADS solamente otto testate hanno venduto nel giorno medio più di duemila copie digitali. Tutte le altre sono al di sotto di tale soglia a febbraio 2021.

La leadership è del Corriere della Sera che, incluse le vendite di copie digitali abbinate agli abbonamenti cartacei, vendute ad un prezzo superiore al 50%, e quelle vendute a meno del 30% del prezzo di vendita della corrispondente versione cartacea, ha venduto poco più di 90mila copie nel giorno medio. A gennaio erano state vendute 89.123 copie digitali. Un incremento del 1.1%.

Il quotidiano che ha la maggior incidenza di vendite di copie digitali sul totale delle vendite è Il Sole24Ore per le quali queste hanno un’incidenza superiore alla metà delle copie vendute. Per la precisione del 57.3%.

Sia per il quotidiano dei Confindustria che per quello di via Solferino le copie digitali vendute ad un prezzo inferiore al 30% di quello della corrispondente versione cartacea sono le maggiori. Per il Corriere pesano il 44.1% e per il Sole poco meno della metà, il 49.4% del totale. Per la Gazzetta dello Sport si arriva addirittura ad un’incidenza del 57.1%.

Il quotidiano più in salute pare Il Fatto Quotidiano che vende quasi la totalità delle copie digitali [97.8% del totale] ad un prezzo superiore al 30% di quello del cartaceo. E incrementa le vendite del 1.6%, passando dalle 26.756 copie di gennaio alle 27.189 di febbraio 2021.

Il Manifesto vende tutte le copie digitali ad un prezzo superiore del 30% del cartaceo ma siamo su volumi di vendita relativamente modesti, anche se comunque rientra tra gli otto quotidiani con le maggiori vendite di copie digitali. Il che la dice lunga su quale sia lo stato generale delle vendite di copie digitali, nonostante le restrizioni e l’intensificarsi delle attività online da parte delle persone.

Infine, anche a febbraio, così come a gennaio e nei mesi precedenti le vendite in edicola di Repubblica calano di più rispetto a quelle del Corriere della Sera. Rispettivamente – 8.8 vs – 6.8% in  confronto al febbraio del 2020.

[clicca per ingrandire]

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.