DigitalMente

“DigitalMente”, rubrica settimanale che ogni Venerdì prova a fornire spunti e appunti su digitale e dintorni, per riflettere a tutto campo su innovazione e digitale. Oggi abbiamo scelto di parlare dell’audience dei principali siti d’informazione del nostro Paese.

Audiweb ha pubblicato i dati relativi alla total digital audience nel mese di Giugno di quest’anno. Dopo che abbiamo pubblicato i bilanci semestrali dei principali editori di quotidiani, abbiamo reso disponibili i dati complessivi delle vendite di tutti i quotidiani negli ultimi venti anni [2009 – 2019], ed  esaminato il trend delle vendite dei quotidiani nazionali nel primo semestre di quest’anno, chiudiamo il cerchio quest’oggi con il trend dell’audience dei principali newsbrand da Gennaio a Giugno 2020.

Dopo i picchi di audience durante il periodo nel quale la maggior parte degli italiani è rimasta rinchiusa in casa, a Giugno la maggioranza dei siti di news vede il numero di visitatori scendere adddirittura al di sotto di sotto dei valori di Gennaio.

Il calo di audience di quasi tutti i 18 newsbrand presi in esame si riduce ben più di quella che è la flessione generale della total digital audience nel giorno medio. Infatti, se gli italiani che nel giorno medio hanno utilizzato Internet a Giugno è il 2.8% in meno di coloro che hanno fruito della Rete a Gennaio, in molti casi chi ha visitato un sito di una testata d’informazione si riduce ben di più, sia rispetto all’inizio dell’anno che rispetto anche a Maggio, con una flessione generale dell’audience quasi il doppio di quella generale.

È il caso, ad esempio, del Fatto [-7.9% Giu vs Genn 2020], piuttosto che di Leggo [-24.4%], o Affaritaliani [-34.1%], e molti altri. La peggior performance viene fatta registrare da Upday, l’aggregatore di notizie di Samsumg, “powered by” Axel Springer, che, nonostante vanti complessivamente performance straordinarie, nel nostro Paese è in calo costante negli ultimi sei mesi, ed a Giugno registra un calo del 36.4% rispetto a Gennaio, e per la prima volta viene scavalcato da Fanpage.

In tutto questo, dopo che per due mesi il Corriere della Sera aveva strappato la leadership a Repubbblica, il sito del quotidiano diretto da Molinari ritorna in prima posizione, seppur di pochissimo, nonostante il giornale di Via Solferino abbia a Giugno un’audience superiore del 2.5% rispetto a Gennaio mentre quello fondato da Scalfari si attesti al -1% rispetto all’inizio dell’anno.

Se questo è, in sintesi, il panorama generale, non mancano le eccezioni. È il caso di ANSA che a Giugno resta con un numero di visitatori del 12.4% superiore a Gennaio, ma anche del Sole24Ore, addirittura al 32.3% in più, ed anche di HuffPost Italia [+8.4%]. Le uniche tre testate che restano al di sopra dei livelli di inizio 2020.

L’infografica sotto riportata fornisce i dati di dettaglio del trend dei semi per tutte le testate prese in considerazione.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.