Il Sorpasso del Corriere della Sera su Repubblica

Audiweb ha pubblicato i dati relativi alla total digital audience del mese di Maggio. Non mancano i motivi d’interesse.

Si conferma come nella sostanza il lockdownd non abbia neppure lontanamente colmato il digital divide. Infatti, chi già usava la Rete ne ha incrementato l’utilizzo mentre i nuovo utilizzatori crescono in maniera marginale, come abbiamo visto, e a Maggio gli utenti unici nel giorno medio continua il calo iniziato ad Aprile, mese come sappiamo nel quale siamo tutti rimasti chiusi nelle nostre case, dopo il picco di Marzo.

Anche gli utenti mensili sono solamente 800mila in più rispetto al peridodo pre-lockdown del Febbraio di quest’anno. L’evidenza, la prova provata, di quanto sia serio il problema da affrontare nel nostro Paese, e di come l’approccio tecnocratico e non umanistico avuto sin qui da buona parte degli opinion marker abbia dato frutti disastrosi, da correggere hic et nunc.

Utenti Internet in Italia

[clicca per ingrandire]

Se questo è il panorama generale, con una sostanziale stabilità degli utenti unici mensili a Maggio rispetto ad Aprile, come mostra l’infografica sopra riportata, il comparto delle news, l’audience mensile di Maggio della sottocategoria “Current Event & Global News” registra invece una flessione del 2.1% rispetto al mese precedente.

Tutti i newsbrand hanno avuto una flessione a due cifre rispetto ad Aprile, con AGI che addirittura perde il 40% rispetto al mese precedente, anche se bisogna tenere conto che si tratta della testata che aveva fatto registrare il maggior incremento di utenti nel giorno medio nel primo mese di lockdown.

L’audience di cinque delle venti testate nazionali online che monitoriamo periodicamente a Maggio registra un calo anche rispetto a Gennaio 2020. Si tratta di Il Fatto Quotidiano, La Gazzetta dello Sport, Leggo, Notizie.it, e Upday. Le altre si mantengono su livelli superiori al periodo precedente l’esplosione della pandemia ma, appunto, calano vistosamente rispetto ad Aprile.

Trend audience giornali online

[clicca per ingrandire]

In tutto questo, per il secondo mese di fila, dopo che dall’Ottobre 2019 in poi le distanze si erano accorciate, la Repubblica perde la leadership lasciando lo scettro di testata giornalistica con la maggior audience nel giorno medio al Corriere della Sera.

Ad Aprile il Corriere ha avuto 5.332.319 di utenti unici mentre la Repubblica ne contava 5.224.917. Ora, a Maggio, il quotidiano di Via Solferino si attesta a 4.229.222 contro i 4.168.679 di Repubblica.

Se ad Aprile era difficile dire quanto avrebbe potuto essere stato decisivo il giorno di sciopero che i giornalisti di Repubblica hanno fatto il 23 Aprile, lasciando il giornale online non aggiornato il 24 Aprile, proprio quando Conte annunciava l’accordo sul recovery fund, a Maggio questa variabile non c’è, e dunque il sorpasso è ufficiale.

Non può essere neppure l’accelerazione, la spinta verso i contenuti a pagamento del quotidiano diretto da Molinari la variabile che influenza taòli risultati visto che, come noto, il Corriere ha adottato il metered paywall da tempo.

Se si guardano i dati della prima settimana di Giugno, che si ricorda però non essere direttamente paragonabili a quelli mensili, parrebbe che tale tendenza si distinata a consolidarsi con circa un milione di utenti unici in più dal 01 al 07 Giugno per il Corriere rispetto a Repubblica.

Un debutto non esattamente col botto, anzi, per il neo direttore di Repubblica alle prese con problemi interni e una riconcezione del posizionamento della testata che potrebbe lasciare con l’amaro in bocca molti dei lettori storici come parrebbe già emergere dalla “nuova primavera” che sta vivendo Il fatto Quotidiano, forse proprio a scapito del quotidiano fondato da Scalfari, e dal fatto che in una lettera recentemente inviata agli abbonati non si approfondisce il tema della storica collocazione nell’area di centrosinistra, liberale e socialista, né del cambio di proprietà.

Audience online corriere della sera vs repubblica

[clicca per ingrandire]

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.