Boom degli Ascolti Televisivi

Avevamo già visto a fine Febbraio come vi fosse un “effetto coronavirus” sugli ascolti dei telegiornali serali, e un paio di giorni fa come questo fosse vero e valido anche per i principali siti d’informazione, che registrano tassi di crescita esplosivi dell’audience.  Abbiamo dunque deciso di approfondire l’analisi relativa agli ascolti televisivi.

A crescere significativamente sono anche gli ascolti della TV sui device digitali, che da fine 2019 includono anche gli ascolti dei contenuti e della pubblicità TV fruiti attraverso le app.

Stando ai dati Auditel i “legitimate streams”, ovvero le visualizzazioni editoriali e pubblicitarie, praticamente raddoppiano [+93%] passando da 163.9 milioni della settimana a cavallo tra fine 2019 e inizio 2020 a 316.3 milioni della settimana dall’8 al 14 Marzo.

In forte crescita anche i totale tempo speso, ovvero tutti i secondi in cui ciascun device –  incluso le smart TV – ha visualizzato contenuti editoriali e pubblicitari, che passano dalle 8.142 ore della settimana a cavallo tra fine 2019 e inizio 2020 a 18.462 ore della settimana dall’8 al 14 Marzo, che sorpassa anche la settimana di Sanremo.

[clicca per ingrandire]

Altrettanto avviene più in generale per quanto riguarda gli ascolti televisivi della TV lineare. Esaminando gli ascolti nelle due fasce orarie che raccolgono il maggior numero di telespettatori si vede come nel giorno medio mensile crescano significativamente gli ascolti a Febbraio rispetto al mese precedente.

In particolare si assiste ad un vero e proprio boom di ascolti per RAI1, che vede crescere la propria audience del 33.7% nella fascia oraria che va dalle 20:30 alle 22.30, ma a crescere sono tutte le principali emittenti, ad esclusione di Italia1, il cui posizionamento nell’area dell’infotainment giovanile evidentemente non giova in questo particolare momento.

[clicca per ingrandire]

Se questo è il panorama generale, è la richiesta di informazione, e dunque i telegiornali prima di tutto, a vedere una crescita esponenziale degli ascolti.

Per quanto riguarda in particolare i due telegiornali serali più seguiti, quelli di RAI1 e di Canale5, si nota come, oltre ad un vero e proprio boom di ascolti da inizio Febbraio ad oggi, dall’annuncio del lockdown, l’11 Marzo scorso, in poi si verifichi un’ulteriore crescita rispetto a quella gia registrata precedentemente, con un’impennata di telespettatori negli ultimi giorni.

Per quanto riguarda il telegiornale di RAI1 la crescita, dal primo Febbraio al 16 Marzo, è di circa 2.5 milioni di telespettatori, pari al + 46.2%. Il telegiornale serale di Canale5 registra circa lo stesso numero di telespettori in più di RAI1, ma partendo da un audience più bassa il tasso di crescita è addirittura del 55.7%.

In totale poco meno di cinque milioni di telespettatori in più, che peraltro corrispondono esattamente alla crescita più in generale degli ascolti televisivi. Visto l’andamento degli investimenti pubblicitari televisivi di Gennaio sarà interessante verificare se a fronte di tale crescita dell’audience televisiva corrisponderà altettanto un incremento della raccolta pubblicitaria, o se invece, come tutti gli indizi parrebbero indicare, questo non avverrà.

[clicca per ingrandire]

Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.