Perchè le Persone Usano i Social

GlobalWebIndex ha reso disponibili i risultati del rapporto “The Global Social Media Landscape” [richiede registrazione]. I risultati sono relativi alle interviste condotte su un campione di oltre 112mila persone che hanno utilizzato i social nell’ultimo mese in 45 nazioni, Italia compresa.

Non solo i social sono utilizzati universalmente, come noto, ma, nonostante questi vengano dipinti come il regno delle “fake news” e di “hate speech”, il tempo che le persone vi dedicano è costantemente in crescita. Segnale evidente di quanta poca presa facciano i continui allarmismi e la disinformazione che viene reiterata, pour cause, dai legacy media, in  guerra da tempo, per interessi economici, contro i social media.

A livello mondiale, Cina esclusa, la piattaforma social più utilizzata è YouTube che ha una penetrazione superiore di undici punti percentuali rispetto a Facebook.

Complessivamente le persone che si conoscono sono coloro che più vengono seguite sui social. Elemento che spiega ancora una volta, se necessario, il valore dei “micro-influencer”.  In Europa, oltre a seguire i propri contatti/conoscenti, le persone seguono personaggi famosi del mondo della musica e dello spettacolo e, quasi alla pari, i brand che apprezzano. Indicatore delle grandi potenzialità di instaurare una relazione con il proprio pubblico di riferimento, senza per questo però scivolare eccessivamente nell’intrattenimento, come invece spesso accade.

Mentre nel resto del mondo essere aggiornati sull’attualità è la principale motivazione di utilizzo dei social, in Europa al primo posto si trova invece la possibilità di restare in contatto con amici e conoscenti. Molto interessante anche la conferma del fatto che per un’ampia porzione degli europei [41%] l’utilizzo dei social sia un riempitivo dei momenti di vuoto del proprio tempo libero. Altro possibile punto di partenza, e driver, per instaurare e coltivare una relazione con la porzione di pubblico di proprio interesse.

Al riguardo non sono affatto trascurabili le diverse fasi che partendo dalla scoperta di un brand, azienda, ente, o organizzazione, portano sino all’acquisto, dove i social giocano un ruolo di assoluta rilevanza sia in termini di creazione di brand awareness che di scoperta, di approfondimento, degli attributi della marca.

L’infografica sottostante fornisce il dettaglio dei dati emergenti dal rapporto di GlobalWebIndex. Clicca sull’immagine per ingrandirla.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.