ChartaMente

Il Sole24Ore prova a riemergere dalle difficoltà economiche, e di immagine, dell’ultimo semestre e diffonde una sintesi del piano industriale approvato il 20 Febbraio scorso.

4 le linee guida strategiche del piano 2017-2020, con l’obiettivo, ovviamente, di sviluppare un modello di business economicamente sostenibile e orientato alla creazione di valore:

  • Rilanciare il modello editoriale e informativo
  • Accelerare lo shift al digitale cogliendone le relative opportunità
  • Ridisegnare processi e organizzazione per realizzare efficienze e sinergie all’interno del gruppo
  • Rafforzare il posizionamento di gruppo multimediale integrato, facendo leva sul Brand

Le principali azioni di piano volte a porre in atto le linee guida strategiche si basano su 3 elementi chiave:

  • Realizzazione di un piano di rilancio del quotidiano
  • Valorizzazione delle principali aree di attività
  • Razionalizzazione dei costi

Rispetto al preconsuntivo 2016, sintetizzato nell’infografica sottostante, si prevede una flessione dei ricavi, ma un ritorno all’utile, da qui al 2018, mentre, secondo le proiezioni il 2020 dovrebbe segnare anche una crescita delle revenues arrivando a 295 milioni di euro contro gli attuali 284.

Al di là dei dettagli per le singole aree di business del gruppo, si evidenziano tre aspetti:

  • Il disclaimer che apre il documento recita: «Tutte le informazioni prospettiche qui contenute sono state predisposte sulla base di determinate assunzioni che potrebbero risultare non corrette e pertanto i risultati qui riportati potrebbero variare. La capacità del Gruppo di ottenere risultati e obiettivi previsti dipende da fattori esterni. I risultati effettivi potrebbero differire da quelli previsti o impliciti nei dati previsionali».
  • Gli investimenti previsti nell’arco di piano passano dal 2.5% dei ricavi nel 2016 al 2.9% nel 2018 per poi riscendere al 2.4% nel 2020
  • L’Ebitda da oggi al 2020 dovrebbe migliorare di 100 milioni di euro.

Certamente è difficile giudicare in assenza di ulteriori elementi di dettaglio, ma dalle informazioni diffuse si resta quantomeno perplessi sulla fattibilità di obiettivi così ambiziosi a fronte di investimenti invece risicati. Ricavi in ripresa dal 2020, ovvero vedremo. Per il momento tagli, tagli, tagli…La mia personalissima chiave di lettura.

Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.