Traffico da Mobile News Italia

Sono stati pubblicati ieri i dati Audiweb della total digital audience relativi al mese di Luglio. Come d’abitudine abbiamo selezionato le principali fonti d’informazione nazionali o pluriregionali del nostro Paese.

I dati relativi all’audience, no Tal, al netto delle aggregazioni frutto di accordi commerciali, nel giorno medio vedono definitivamente conclamata l’uscita de il Messaggero dalla top 10. Sostanzialmente positivi rispetto al mese precedente ed al luglio 2015 l’andamento dell’audience dei primi dieci newsbrand eccezion fatta per TGCom24, che continua la flessione ed ormai sta per essere scavalcato dalla Gazzetta dello Sport, e la testata all digital Blogo che ha evidenti problemi di gestione manageriale da quel che sussurra radio moquette nei corridoi dei ben informati.

audience-no-tal-news-italia-luglio-2016

Se secondo Audiweb gli utenti unici da mobile sono oltre il doppio ormai di quelli da PC, rispettivamente 19.2 contro 9.9 milioni, la situazione è ben diversa per quanto riguarda i siti d’informazione.

Infatti, dei 29 siti web presi in considerazione solamente una sparuta minoranza, cinque: La Stampa, TGCom24, ANSA, Citynews e Nanopress  superano il 50% del totale dell’audience da mobile [tablet + smartphone]. Se i due padroni dell’informazione online: Repubblica e Corriere si avvicinano alla metà per la stragrande maggioranza degli altri newsbrand analizzati ci si attesta intorno ad un terzo del totale.

Se consideriamo che nella fascia d’età compresa tra 18 e 24 anni fa fruizione di Internet via mobile si attesta al 55.4% contro il 20.2% da PC, non è difficile ipotizzare che siano proprio i più giovani a mancare all’appello.

Le news, in Italia, sono immobili nei confronti dei giovani. È una questione di linguaggi, di format e, ovviamente, di temi trattati.

traffico-da-mobile-siti-news-luglio-2016

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.