Post-it

Una sele­zione ragio­nata delle noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non perdere.

  • Content Marketing – Dall’analisi sulla presenza in Rete di 170 brand globali emerge come oltre la metà di questi [54%] sia inadeguata. Ci sarebbe da ridere, si fa per dire, a fare la stessa desk research in Italia. È un’idea?
  • Ah, Ma non è Lercio – Dal 23 luglio di quest’anno è online il sito di Birra Minchia. Si avete letto bene è proprio questo il naming scelto da una birra artigianale siciliana che si propone al pubblico al grido di “Minchia, carattere siciliano” e, ancora più esplicitamente, con “Minchia, che birra”. Su Facebook, con 4 post dal giorno dell’apertura [3 luglio 2015] della fan page ha accumulato, non è difficile intuire come, circa 2500 fan. Minchia signor tenente…
  • Digital Map – Bella iniziativa di un gruppo di lavoro che ha creato “Made in Italy Digital Map”, progetto non-profit rivolto a persone con varie competenze e ad aziende digitali, dalle startup alle aziende più solide, al quale è possibile contribuire aggiungendo aziende, investitori e spazi di coworking. Bravi!
  • Tendenze nelle RedazioniWebinar di Julie Posetti, Research Fellow di WAN-IFRA, su “Trends in Newsrooms”. Al primo posto i vantaggi della gamification delle notizie. Poi non dite che non ve lo avevo detto
  • Facebook & Profilazione – La  meticolosa raccolta di dati ed informazione sugli iscritti a Facebook è, per la generazione dei ricavi, certamente uno dei punti di forza del social network più popoloso del pianeta. Adesso un gruppo di ricercatori della University of Cambridge ha sviluppato un tool gratuito che permette di farvi sapere cosa il gigante dei social sa di voi, di noi. Da provare, almeno per averne consapevolezza.
  • Il Web è una Miniera d’Oro [per i giornalisti] – Molto tecniche, e dunque molto utili se avete voglia di imparare, le slide di Guido Romeo, data&business editor a Wired Italia, su  imprese, dati e identità online, tecniche avanzate di ricerca.
  • Dizionario dei Social – Il Governo britannico ha lanciato un dizionario dei social ad uso e consumo dei genitori preoccupati dagli acronimi utilizzati dai loro figli nelle chat sui social. Ne citiamo solo uno, che anche io non conoscevo, GNOC: get naked on cam [spogliati davanti alla web cam]. Utile!

Paperino-Social-Media-Manager

Altre noti­zie e segna­la­zioni su media e comu­ni­ca­zione nella nostra pagina Face­book e, ovvia­mente, su Twit­ter. Buona lettura.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.