Post-it

Una sele­zione ragio­nata delle noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non perdere.

  • Diritto all’Oblio – Google ha accidentalmente diffuso il dettaglio delle richieste di diritto all’oblio ricevute in Europa rivelando dati che normalmente non vengono forniti subito intercettati dal Guardian. Di 220mila richieste ricevute il 95% provengono da normali cittadini, da persone, e solo il resto da governi e istituzioni. L’Italia tra i Paesi europei è la nazioni con la maggior incidenza di richieste in cui sono coinvolti reati gravi.
  • Twitter & Fake – Twitter ha dovuto per l’ennesima volta gestire il problema delle notizie false. In questo caso riguardavano proprio la piattaforma di microblogging da 140 caratteri. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la notizia, falsa, di un acquisizione ha causato un’impennata dell’8% del titolo sino a quando non è stata ricostruita e smentita la bufala. Bella case study di fact checking.
  • Perche’ Facebook Vale Così’ Tanto – La capitalizzazione di Facebook è raddoppiata in tre anni, raggiungendo la cifra di 250 miliardi di dollari e ponendo il social network al nono posto per dimensione tra le aziende S&P500. Ma da che cosa deriva questo successo finanziario? Risponde in questo video Carlo Alberto Carnevale-Maffé, professore di strategia alla SDA Bocconi School of Management, che sottolinea come Facebook sia al contempo il più grande ‘sistema operativo sociale’ per coordinare 1,2 miliardi di persone, ma anche un enorme patrimonio di informazioni comportamentali sugli utenti. Oltre a essere, dopo l’acquisto di WhatsApp, il più grande operatore telefonico low cost al mondo.
  • Evoluzione del Ruolo delle News su Facebook & Twitter – Un nuovo studio, condotto da Pew Research Center, mostra come continui ad aumentare la fruizione di notizie attraverso i social. A twitter va il primato per le breaking news.
  • Il Cliente NON ha Sempre Ragione – La lettera [immaginaria] da un’agenzia pubblicitaria ad un suo cliente. Storie di vita vissuta, pericolosamente.
  • I Danni dello Storytelling [al Giornalismo] – Il neo direttore di Wired scrive perchè è bene separare lo storytelling dal giornalismo. Una prospettiva più che condivisibile.
  • Segmentazione dell’Audience – Huffington Post lancia “Quiet Revolution” canali d’informazione dedicato agli introversi. Interessante modalità di segmentare i contenuti invece che per tematica per audience di riferimento.

Fact Checking TW

 

Altre noti­zie e segna­la­zioni su media e comu­ni­ca­zione nella nostra pagina Face­book e, ovvia­mente, su Twit­ter. Buona lettura.

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.