La Fabbrica del Carisma

26esima pun­tata di “In Media Stat Virus: I Media nell’Era di Twit­ter” dedi­cata a leader, follower e comunicazione attraverso la recensione di un libro [*] in uscita a giorni.

Il libro è articolato in quattro capitoli.

Il primo introduce alla teoria del potere e della legittimazione, ricordando le caratteristiche della situazione italiana contemporanea e utilizzando per analizzarla le chiavi interpretative di Weber, Arendt, Dahl, Habermas e Castells, che con diverse accentuazioni saranno riprese per tutto lo sviluppo degli argomenti. Appare evidente da queste prime pagine che cosa è il «Carisma» e quale utilità avrebbe il suo possesso da parte di politici e capi di governo, se l’attribuzione nominalistica degli organi d’ informazione corrispondesse al significato pratico d’ indagine sociale e perché vi si è fatto appello in periodi di crisi della rappresentanza politica anche recente. Adombra la collaborazione nei fatti tra leader e follower per configurare la subordinazione.

Il secondo capitolo, intitolato «L’ età dell’ eloquenza e dei ritratti», è un excursus storico sulla costruzione della visibilità e dell’ immagine allo scopo di provocare l’attrazione dei seguaci da parte di sovrani, capi di Stato e religiosi, nel periodo che va dal V secolo a.C. al XVII e mette in risalto la forza dei legami stretti tra dominanti e dominati nell’ antica Atene, a Roma imperiale, nel Medioevo e nel corso dell’ assolutismo monarchico europeo. Ne scaturiscono riflessioni ancora valide sulla comunicazione politica integrata, realizzata con i discorsi pubblici, le opere d’ arte e la letteratura, le conquiste guerriere.

Il terzo capitolo è quello della nascita dell’ Occidente, s’ intitola «L’ età dell’industrializzazione e della gerarchia» e considera le strategie di leadership sociale attuate dagli imprenditori inglesi, francesi, tedeschi, italiani, americani. Rappresenta il fenomeno dei «baron robber», della nascita della grande impresa, delle «company town», delle «workhouse» e dei nuovi imprenditori, con numerosi casi personali emblematici di nuove forme di relazioni interne ed esterne. Documenta le situazioni economiche, politiche e sociali dell’ epoca. Illustra il perché dei successi e dei fallimenti della «socialità» praticata da governi e aziende.

Il quarto capitolo riguarda «L’ età delle reti e degli scambi», i giorni nostri. Sottolinea gli effetti perversi legati all’ uso improprio delle reti digitali, delle informazioni a senso unico dei giornali online e dei social network sites, in particolare, brodo primordiale per provocare le nuove dipendenze e le presenze falsamente attive, spesso limitate alla pubblicazione di fotografie, icone standard e commenti stereotipati, dove si creano identità altre e rapporti superficiali, sommersi dai miliardi di contatti e di amici a distanza, la «fine della conversazione», come ha scritto Sherry Turkle.

Fabbrica del Carisma Libro

«La Fabbrica del Carisma» mostra attraverso 25 casi di esercizio del potere in politica e in economia, contestualizzati, analizzati, valutati e sistematizzati, con gli obiettivi perseguiti e i mezzi usati, altrettanti personaggi di diverso tipo e qualità, soprattutto interessati a conquistare seguaci, aumentare l’ autorità e il dominio, ottenere un immediato e personale consenso. Ha allo base lo studio realizzato per spiegare e validare i fatti descritti, riflettendo sulle loro cause e conseguenze, cercando di equilibrare le storie come somma di azioni eroiche di alcuni capi «carismatici» con i contributi delle forze geopolitiche e socioeconomiche che li hanno aiutati.

Nel pod­cast sot­to­stante, come d’abitudine, è pos­si­bile ria­scol­tare e, volendo, sca­ri­care l’intera puntata.

Si ricorda che “In Media Stat Virus: I Media nell’era di Twit­ter” con­ti­nuerà la pro­gram­ma­zione sino a giu­gno e sono asso­lu­ta­mente gra­diti sug­ge­ri­menti sui temi da affron­tare da qui ad allora. Sul ter­razzo di Radio Fujiko abbiamo alle­stito appo­si­ta­mente una pic­cio­naia allo scopo. In alter­na­tiva è pos­si­bile inte­ra­gire, anche, via Twit­ter uti­liz­zando l’hashtag #imsv14 e/o men­zio­nando i due account  @pedroelrey / @radiofujiko

[*] Disclaimer: Il libro è scritto da persona con legame di parentela con uno degli autori dell’articolo.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.