Gruppi Editoriali: il taglio del personale in tre grafici

Torniamo a pubblicare dati aggregati e chart sui bilanci di alcuni dei maggiori gruppi editoriali italiani. L’idea è di farne un appuntamento continuo nel tempo, nelle prossime settimane continueremo quindi a pubblicarli a cadenza fissa per creare una base seria di dati su cui riflettere assieme e fare analisi ancora più approfondite e articolate sull’editoria italiana legata all’informazione [crediamo ce ne sia davvero bisogno, come conferma anche il grande interesse suscitato dal nostro primo articolo su questo argomento].

I grafici di questa settimana sono relativi ai costi e al numero del personale messi a bilacio. I dati dei gruppi editoriali presi in esame [che ricordiamo sono Rcs, Gruppo Espresso, Gruppo Editoriale Mondadori, Gruppo 24 Ore, Poligrafici Editoriale, Calta­girone Edi­tore] si riferiscono ovviamente agli organici nel loro complesso [giornalisti, tecnici e amministrativi, poligrafici eccetera]. L’elenco delle fonti, i bilanci e i comunicati stampa ufficiali, li tro­vate qui. I bilanci presi in considerazione sono come al solito riferiti agli ultimi cinque anni [dal 2009 al  2013].

In generale i dati sul taglio ai costi del personale si presentano relativamente omogenei con un diminuzione complessiva degli investimenti relativi a questa voce, tra 2009 e 2013, che varia da editore a editore dal 18 al 26 percento [con il Gruppo Mondadori a fare però da unica netta eccezione con solo il 4%]. Il dato sul taglio al personale in termini di dipendenti è molto più “sgranato” si passa dal 14 al 33 percento, mentre in termini assoluti [ovviamente quello preso in considerazione resta comunque un campione parziale, anche se molto significativo] è di 3910 unità complessive nei cinque anni.

20140624- bilanci costo personale_valoreassoluto(1)

Per fornire un ulteriore elemento di riflessione abbiamo anche messo in relazione i due set di dati [rapporto tra costo totale e numeri di addetti]. L’andamento del costo medio per addetto risulta molto variabile: per alcuni gruppi cresce, per altri diminuisce, per altri ancora subisce delle variazioni non lineari, come mostra il seguente grafico a linee.

20140624- bilanci costo personale(3)  

Gruppi editoriali: andamento del costo medio del personale

Gruppo Editoriale200920102011201220132009-2013% su 2009
Gruppo Espresso98,6699,7699,71102,79102,453,793,84
Gruppo 24 Ore92,2882,7588,1786,9484,92-7,36-7,98
RCS84,6773,1175,6482,0694,8910,2212,06
Caltagirone Editore100,7189,3589,13100,6089,71-10,99-10,91
Poligrafici Editoriale80,6883,5986,7382,6478,57-2,11-2,61
Gruppo Mondadori75,7874,4073,8878,0284,558,7711,57
Totale86,8280,8482,3486,4490,914,094,71
Gruppi editoriali: andamento del costo medio del personale. RCS, Mondadori, Gruppo Espresso, Sole 24 Ore, Poligrafici Editoriale, Caltagirone  

Gruppi editoriali - Variazione dei dipendenti

Gruppo Editoriale200920102011201220132009-2013% su 2009
Gruppo Espresso3203289427472614249271122
Gruppo 24 Ore2202209219111868181738517
RCS64926196593250794363212933
Gruppo Mondadori375036493664370334363148
Caltagirone Editore11091079106097692418517
Poligrafici Editoriale118011391065106699418616
Totale1793617212163791530614026391022
Gruppi editoriale - Variazione dei dipendenti: Gruppo Espresso, Sole 24 Ore, RCS, Poligrafici Editoriale, Caltagirone, Mondadori  

Gruppi Editoriali - Costo per personale (valori assoluti in mln di euro)

Gruppo Editoriale200920102011201220132009-2013% su 2009
Gruppo Espresso316288,7273,9268,7255,360,719
Gruppo 24 Ore203,2186,6168,5162,4154,348,924
RCS549,7453448,7416,8414135,725
Caltagirone Editore111,796,494,598,282,928,826
Poligrafici Editoriale95,295,292,488,178,117,118
Gruppo Mondadori302,8271,5270,7288,9290,512,34
Totale1578,61391,41348,61323,11275,1303,519
Gruppi edi­to­riali: costi per personale messi in bilancio RCS, Mon­da­dori, Gruppo Espresso, Sole 24 Ore, Poli­gra­fici Edi­to­riale, Cal­ta­gi­rone

Complessivamente emergono due aspetti:

  • Da un lato si conferma come il problema di fondo non sia tanto quello, seppur dolorosamente necessario, del taglio dei costi quanto quello della crescita dei ricavi. Infatti il taglio di personale non è di per se stesso suf­fi­ciente a garan­tire la soste­ni­bi­lità eco­no­mica delle imprese del set­tore, delle testate gior­na­li­sti­che. Ne deriva la neces­sità di iden­ti­fi­care migliori e mag­giori fonti di ricavo che sup­pli­scano al calo di ven­dita di copie e rac­colta pubblicitaria.
  • Dall’altro lato si evidenzia come, per quando strettamente correlato al personale, l’aspetto da risolvere sia fondamentalmente relazionato all’organizzazione del lavoro ed alla sua strutturazione; alla revisione di come è concepita una redazione, la sua organizzazione ed i criteri di ripartizione dei carichi di lavoro. Non è tagliando personale che si risolvono i problemi poichè  il taglio dei costi tout court non pre­senta ampi spazi di mano­vra pena il deca­di­mento del pro­dotto rea­liz­zato, dei giornali. Di fatto, risulta inefficace anche nel breve come dimostra il grafico sull’andamento del costo medio del personale.

Tagli personale

nota: su segnalazione dell’ufficio stampa di Mondadori abbiamo modificato il dato sul numero dei dipendenti del Gruppo Mondadori del 2009 che risulta essere di 3750 unità (e non 3925 come erroneamente indicato in un primo tempo).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.