Il Crollo dei Quotidiani Online [o di Audiweb?]

E’ da parecchio tempo che non vengono pubblicati i dati Audiweb delle fonti di informazione online all’interno di questo spazio. Il motivo nasce dalle perplessità sulla parzialità, e dunque inevitabilmente sull’inaffidabilità, dei dati.

Secondo la tabella sottostante pubblicata da «Italia Oggi» il 9 agosto scorso, a parte rarissime eccezioni il mese di giugno di quest’anno [ultimo dato disponibile] avrebbe visto un calo, o addirittura un crollo in alcuni casi, degli accessi alle principali fonti d’informazione italiane. Repubblica.it calerebbe, il condizionale è d’obbligo, del 16% rispetto al giugno 2012, Corriere.it addirittura del 21%, Il Sole24Ore di ben il 23%, La Stampa.it del del 13% ed il Fatto online solamente, si fa per dire, del 8%, per restare ai “top five”.

Buona parte della spiegazione a questi dati risiede nella mancanza di rilevazione degli accessi da mobile, da tablet e smartphone, da parte di Audiweb. Complessivamente dunque i dati attualmente se non inaffidabili sono certamente estremamente parziali, fotografia sfuocata di quello che è il panorama dell’informazione online nel nostro Paese e per tali vanno presi.

Una carenza che l’istituto di rilevazione si starebbe impegnando a colmare entro la fine dell’anno. In attesa di quel giorno gli investitori pubblicitari, i centri media, ed ovviamente i responsabili delle testate online e chi ci lavora, restano senza un dato ufficiale valido e validato. Amen.

- clicca per ingrandire -
– clicca per ingrandire –

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

7 thoughts on “Il Crollo dei Quotidiani Online [o di Audiweb?]

  1. I dati Audiweb sono totalmente inaffidabili. Le nostre PVs gli vengono passate a ShinyStat e totalizzarle per mese e fare una media dovrebbe e facile.
    A Maggio ci hanno conteggiato il 4,8 Mln di PSv in più rispetto al reale; a giugno 2,2 Mln in meno. Secondo Audiweb a giugno abbiamo avuto un crollo rispetto al mese precedente del 27%!!!!!!!!! invece del reale (e stagionale) -1%.
    E questi dovrebbero produrre i dati da utilizzare con gli investitori pubblicitari?

  2. audiweb è una bufala ormai, forse non tutti sanno che è un paniere che conteggia 10.000 utenti online, che sono utenti selezionati dai grossi editori, motivo per cui i valori saranno sempre a favore dei grossi gruppi e le rilevazioni sono falsate perchè se un sito può inserire 1000 suoi abbonati nel paniere audiweb, allora parte già con una base consolidata, a scapito di altri che non hanno questo accesso privilegiato.
    E poi fare rilevazioni su 10.000 utenti selezionati, sui 20.000.000 di utilizzatori del web in Italia è proprio inutile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.