Tsunami Mediatico

Doc Searls, uno dei 4 autori del celeberrimo Cluetrain Manifesto, partendo dai tragici eventi in Giappone, stamane pubblica un articolo relativamente all’impatto che le emergenze, quali guerre o terremoti, hanno sui media.

L’analisi è centrata sul cambiamento del ruolo dei diversi media rispetto al flusso informativo 24/h del web. Le conclusioni a cui giunge sono sintetizzate in questo paragrafo:

Here’s the take-away: emergencies such as wars and earthquakes demonstrate a simple and permanent fact of media life: that the Net is the new TV and the new radio, because it has subsumed both. It would be best for both TV and radio to normalize to the Net and quit protecting their old distribution systems.

L’onda d’urto dell’informazione online e la necessità di riconsiderare, di riposizionare ciascun mezzo che Doc Searls evidenzia, ben si abbinano con la mano del sismiologo Bernd Weber, del Geoscientific Research Institute GFZ, che illustra il grafico relativo allo tsunami giapponese.

Classificatelo sotto immagini mentali, solitamente aiutano a costruirsi un’ idea dei concetti, del panorama.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.