I periodici non brillano nemmeno on line

Tra tutti i media, la stampa periodica è quella che continua a registrare il peggior andamento nella raccolta pubblicitaria e vendite in caduta libera.

Secondo i dati rilasciati da Audiweb relativamente al mese di luglio di quest’anno anche le versioni on line hanno performance tutt’altro che soddisfacenti.

Come mostra la tavola di sintesi sotto riportata, numero di utenti unici, pagine viste ed il tempo per utente hanno numeri davvero risicati.

- clicca per ingrandire -

Che questa tendenza negativa sia comune a tutta la stampa non può che essere ulteriore fonte di riflessione.

Un ulteriore conferma di come il rapporto tra comprensione dell’innovazione degli editori e rilevanza della stessa per i lettori sia inversamente proporzionale, come diceva l’amica Mafe ieri.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.