Apollo

L’idea di un quotidiano personalizzato, à la carte, e la tecnologia per realizzarlo, per offrire al lettore informazioni, notizie, perfettamente in sintonia con i suoi interessi, è il punto di arrivo del futuro dei giornali.

Secondo quanto riportato da TechCrunch potremmo essere meno lontani di quanto normalmente immagineremmo dal raggiungere l’ambita meta.

Si tratta di Apollo, progetto di Harthornelabs, start up statunitense fondata da ingegneri che prima di dar vita all’impresa lavoravano per Google e Microsoft.

Apollo, è un’applicazione per iPad, che si propone come punto di riferimento per l’informazione digitale personalizzata, tanto che i suoi autori non esitano a definirla il giornale del futuro. In vendita a 5 dollari viene offerta gratuitamente a chi si impegna a fornire il proprio feedback dopo averla provata.

Il funzionamento, illustrato nel video, si basa su di un algoritmo che misura il tempo trascorso dall’utente nella lettura di ciascuno articolo, le sue fonti preferite ed il tipo di contenuti di cui fruisce nei social network, ed in base ai risultati [ri]consegna al lettore, aggregate nel format di un giornale, le informazioni predilette.

Sin ora l’applicazione di maggior successo in ambito informativo è stata quella del Guardian. In funzione dell’adesione, o meno, e della sperimentazione da parte degli utenti potremo dire se siamo, come parrebbe, sulla strada giusta.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Cqlu-kWAcHA&feature=player_embedded]

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.