Le tesi de “Il Giornalaio” riprese dal relatore sui contributi all’editoria della Camera dei Deputati

Non senza una punta d’orgoglio possiamo annunciare che le istanze presentate in questi spazi relativamente ai cinque punti per il rilancio dell’editoria nazionale sono state accolte e sapientemente riprese dal relatore sui contributi all’editoria della Camera dei Deputati.

Giancarlo Mazzucca, infatti, dopo aver confermato la presenza di Bonaiuti all’incontro del quale avevamo reso conto in anteprima nazionale, sottoscrive in pieno le tesi contenute nell’articolo con particolare riferimento al secondo punto relativo alla lettura dei quotidiani nei bar.

L’illustre deputato [già Direttore del quotidiano QN-Il Resto del Carlino] nel suo intervento editoriale “Riformare l’editoria per uscire dalla crisi” di sabato scorso, conferma quanto affermato da “Il Giornalaio”, ribadendo che: è lo stesso discorso dei giornali dati gratuitamente in lettura nei bar e in tutti i locali pubblici: gli editori non possono più permetterselo”.

L’analisi puntuale effettuata dei key factors necessari alla ripresa dell’editoria nazionale non tralascia alcuna delle issue di maggiori attualità, come affermato nel convegno tenutosi recentemente, senza trascurare come oggi gli edicolanti, con la crisi che erode anche i loro incassi, possono essere davvero, diventando in qualche modo imprenditori di se stessi, i giusti terminali degli editori per riuscire ad invertire il trend negativo e, soprattutto, ricordando che non è più tempo dei finanziamenti pubblici a pioggia, ma il governo è, comunque, in grado di aiutare il mondo dell’informazione a voltare pagina.

Sinceramente obbligati ringraziamo per l’adesione alle nostre tesi, ora abbiamo finalmente una certezza per il futuro: la realtà supera sempre la fantasia.

periodismo amenazado

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.