Posted on 25 novembre 2011 by

Il Ciclo di Vita dei Contenuti

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+3Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

I con­te­nuti, la loro rile­vanza rispetto agli inte­ressi delle per­sone, e la sele­zione di stru­menti e nuove pra­ti­che per sele­zio­nare, orga­niz­zare e dif­fon­dere gli stessi, ser­ven­dosi, anche,  di social media e social net­work, sono sem­pre più ele­mento cen­trale nella rela­zione tra le imprese ed i diversi pub­blici di rife­ri­mento in una logica di attra­zione, di pull, o inbound che dir si voglia.

L’infografica sot­to­ri­por­tata ne rias­sume con buona effi­ca­cia logi­che e processi.

Se, come giu­sta­mente diceva ieri Ste­fano Quin­ta­relli, durante un incon­tro al quale ho avuto il pia­cere di par­te­ci­pare, gli edi­tori devono pas­sare dalla gestione per pro­dotto a quella per cliente, mi appare sem­pre più pros­simo il momento in cui invece di rea­liz­zare il cano­nico media plan, il piano di comu­ni­ca­zione, il piano mezzi con­si­sterà nella rea­liz­za­zione di un piano editoriale.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+3Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page