Posted on 12 agosto 2011 by

Botta & Risposta

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+1Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Nel suo inter­vento al par­la­mento, il pre­mier con­ser­va­tore inglese, David Came­ron, illu­strando le deci­sioni prese per inter­rom­pere la serie di rivolte che hanno inve­stito molte città del Regno Unito, ha ven­ti­lato l’ipotesi di sospen­sione dei social net­work, iden­ti­fi­cati come stru­mento di rivolta, in caso di disordini.

Forse anche a causa dello scon­tro in atto tra Governo e forze dell’ordine bri­tan­ni­che, gli risponde Peter Fahy, Capo della Poli­zia di Man­che­ster, che social media e social net­work sono stati di grande aiuto alla polizia.

Botta e risposta.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+1Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page