primavera spagnola

Posted on 28 maggio 2011 by Pier Luca Santoro

Festeggiamenti per la Champions League

Nonostante l’esposizione mediatica delle occupazioni pacifiche realizzate dal movimento spagnolo degli indignados, dopo le elezioni amministrative di domenica scorsa, sia decisamente calata rispetto alla setttimana precedente, le proteste, le acampadas non sono cessate.

Probabilmente incoraggiate dal minor clamore e spinte dalle proteste dei commercianti che lamentano un calo del giro di affari del 70% a causa delle occupazioni che bloccherebbero l’afflusso dei turisti, le autorità hanno deciso ieri in mattinata di sgombrare l’occupazione di Barcellona in Plaza de Catalunya.

La motivazione ufficiale, spiega il Consejero de Interior, Felip Puig, sarebbe stata di natura preventiva per evitare incidenti in caso di festeggiamenti per la possibile vittoria della Champions League da parte della squadra della città nella finale di oggi.

Come mostra l’ampio fotoreportage realizzato i risultati raggiunti sono stati diametralmente opposti rispetto all’obiettivo dichiarato.

-Immagine pubblicata anche da El Pais –

Chi è nell’errore compensa con la violenza ciò che gli manca in verità e forza – Johann Wolfgang Goethe –

Posted on 22 maggio 2011 by Pier Luca Santoro

Collante Flamenco

Il Metropol Parasol è il nuovo progetto-simbolo di Siviglia realizzato in meno di due anni ed inaugurato il 27 marzo scorso.

L’ opera è stata realizzata per riqualificare Plaza de la Encarnaciòn. I pilastri portanti della struttura divengono punti di accesso al museo sotterraneo, alla piazza ed al ponte panoramico, definendo idealmente una relazione unica tra la parte storica della città e quella contemporanea.  Per unire i materiali della costruzione è stata utilizzata una “super colla” che li tiene assieme ma non abbastanza per congiungerli completamente.

E’ in questo scenario che si tiene una delle “acampadas” del movimento degli indignati spagnolo.

Il video ne mostra uno dei momenti mentre giovani e meno giovani intonano una canzone di protesta a ritmo di flamenco dimostrando pacificamente quale sia la centralità dei bisogni delle persone.

A margine si segnala l’infografica realizzata da “The Economist” sulla situazione sociale ed economica in Europa, una raccolta straordinaria di immagini pubblicata da “The Atlantic”  sulla primavera spagnola e alcuni dei principali strumenti che gli indignados stanno utilizzando in rete.

Posted on 21 maggio 2011 by Pier Luca Santoro

Ristabilire le Definizioni

La protesta del movimento degli indignati, la primavera spagnola come è stata definita, non si placa nonostante i tentativi di rimuovere le persone dalle piazze richiamandosi all’ordine pubblico necessario allo svolgimento delle elezioni amministrative.

La migliore sintesi degli avvenimenti è ancora una volta quella realizzata da Trending Topics alla quale rimando per tutti gli approfondimenti del caso.

Tutte le prime pagine dei quotidiani spagnoli sono dedicate alle manifestazioni in corso ormai da una settimana, mentre i giornali del nostro paese trattano marginalmente le vicende concentrandosi sulle nostrane occupazioni televisive che tengono banco nell’informazione italiana.

Sono dinamiche che si riflettono nell’occupazione degli spazi su Twitter come mostra l’elaborazione effettuata grazie a Trendistic e l’interessante accorpamento realizzato da Yes we Camp che raggruppa per tag e per nazione i tweet sul tema.

Ne emerge una chiara necessità di ristabilire le definizioni.

Vai alla barra degli strumenti