Posted on 28 maggio 2010 by Pier Luca Santoro

Scegli una Notizia

Press Index, importante realtà internazionale, presente anche in Italia, attiva nel monitoraggio dell’informazione su stampa, web, radio e TV, dopo un periodo di incubazione in cui è stato accessibile solo ai beta tester, a cui ho avuto possibilità di partecipare grazie alla cortesia dell’amica Catepol, ha lanciato pubblicamente da due giorni Pick a News.

Il servizio on line ha una specifica localizzazione, personalizzazione, per il nostro paese.

Pick a News, scegli una notizia, si propone, da un lato, come una sorta di chiosco virtuale fornendo la prima pagina dei principali quotidiani francesi, inglesi, spagnoli ed italiani. Sotto questo profilo il servizio fornito è decisamente inferiore ad altri già disponibili, che offrono maggiore ampiezza e profondità.

E’ nel monitoraggio puntuale di un argomento, di una notizia, che invece si distingue positivamente il nuovo servizio lanciato, consentendo di trovare l’argomento di proprio interesse tra oltre 50mila fonti diverse, che è possibile selezionare per ampiezza scegliendo l’opzione che comprende tutti i media o, in alternativa, impostando la ricerca solo su uno di essi [giornali e riviste, internet e blog, TV e radio]. Se si desidera effettuare un monitoraggio permanente è possibile, registrandosi, ricevere una email alert ogni mattina sul tema, il personaggio, l’azienda, prescelti.

A titolo esemplificativo, la ricerca del termine edicole, effettuata al momento della redazione di questo articolo, fornisce 1996 risultati in tutti i media, mentre ricercando il termine editoria si sale a 5714 risultati.

I risultati sono classificati per nazione, tipologia di media, nome della testate. Viene fornito il collegamento ipertestuale alla singola testata d’interesse e per le principali l’interfaccia grafica fornisce un’anteprima ed altre informazioni sul tipo di fonte come illustra l’immagine sottostante.

La dimostrazione concreta che esistono ampi spazi per identificare e presidiare segmenti specifici di utenza, contrariamente a chi si dedica alla massa come, in questo caso, il celeberrimo Google News. Vale in ambito digitale e non.