Posted on 23 marzo 2012 by Pier Luca Santoro

Notizie [Im]Mobili

comScore ha rilasciato ieri i risultati dell’indagine mensile che effettua sull’utilizzo di smartphones nella UE dei 5, Italia inclusa. L’estratto della ricerca si focalizza sulla fruizione di notizie attraverso lo smartphone in Francia, Germania, GB, Spagna ed Italia.

La nazione con la maggior penetrazione è la Gran Bretagna mentre è la Spagna ad essere la più dinamica, a presentare il maggior tasso di crescita nella lettura di notizie in mobilità.

I tassi di crescita rispetto al pari periodo sono davvero notevoli per tutti i Paesi presi in considerazione, aspetto incoraggiante che però deve tenere conto di una base di partenza ridotta, non altrettanto si può dire della frequenza che è davvero ai minimi termini, come mostra la tavola di sintesi dei risultati sottoriportata.

Se circa un terzo dei possessori di smartphone legge le notizie dal proprio telefonino almeno una volta al mese, il tasso di coloro che lo fanno con cadenza quotidiana crolla ad uno su dieci con l’Italia fanalino di coda.

Una dimostrazione di disaffezione e scarsità generale d’interesse che risulta ancora più evidente se raffrontata al tasso di penetrazione per social network e giochi su mobile evidenziata, appunto, come benchmark da comScore.

Ancora una volta il futuro è qui ma non ora. Le notizie restano immobili.