microsoft

Posted on 20 luglio 2011 by Pier Luca Santoro

Concentrazione di Poteri

L’infografica realizzata da Mashable, seppur necessariamente articolata e complessa, si distingue per completezza e facilità di comprensione.

Emergono con chiarezza due aspetti:

  • Interconnessione tra aziende rivali sul mercato, quali, ad esempio, Google e Facebook.
  • Forte concentrazione dei poteri, a colpi di acqusizioni, nelle mani di pochi soggetti. Big players che dominano direttamente, e indirettamente attraverso le controllate/consociate, nell’ambito della tecnologia, dell’information communication tecnology ed inevitabilmente della Rete.

Il villaggio globale è nelle mani dei soliti noti.

- Clicca per Ingrandire -

Posted on 16 settembre 2010 by Pier Luca Santoro

La Battaglia per la Network Economy

Oggi, più che in qualunque altro momento nella storia del web, le grandi corporation internazionali si scontrano per consolidare il loro potere ed assumere i punti chiave di controllo.

La Mappa realizzata ne illustra egregiamente i diversi terreni di scontro, offrendo interessanti approfondimenti grazie all’interattività, in una sorta di risiko multimediale che attraversa ogni ambito ed aspetto del web 2.0, dai social network all’ e – commerce , passando per la comunicazione pubblicitaria e le infrastrutture.

Spettacolare e piena di spunti di riflessione.

- clicca per accedere alla mappa interattiva -

Posted on 3 giugno 2010 by Pier Luca Santoro

Passaparola

Quotidianamente personaggi celebri e meno famosi, talvolta persino ministri, rilasciano dichiarazioni sull’ iCoso ®, sommandosi a voci ed articoli al riguardo che compaiono in ogni dove.

Se personalmente non faccio mistero di appartenere alla schiera di coloro che sono scettici sulla correlazione che viene proposta tra il lancio del tablet di Apple e una rinascita dell’editoria, ho sempre, altrettanto, dichiarato di apprezzare la capacità di questa impresa di generare buzz sul proprio marchio ed i propri prodotti.

Sono disponibili adesso dei dati a supporto che confermano la grande capacità dell’azienda di Steve Jobs di generare e sfruttare positivamente a proprio vantaggio il passaparola.

Secondo la riclassificazione di dati effettuata da Manuel Ángel-Méndez , collaboratore del Pais e analista della Forrester Research a Londra, dal 2001 in poi Apple ha sistematicamente ridotto gli investimenti pubblicitari passando dal 5% del 2001 al 1.4% del 2009.

- clicca per ingrandire -

La crescita dell’azienda non è stata generata dunque, proporzionalmente, attraverso investimenti pubblicitari classici.

La posizione di Apple è ancora più interessante, sotto il profilo di osservazione delle dinamiche di comunicazione dell’impresa, se paragonato ai competitors più diretti come illustra il grafico sottostante.

- clicca per ingrandire -

L’iCoso è magico, per Apple. Passaparola!

Posted on 24 novembre 2009 by Pier Luca Santoro

Guerra A Parole di Murdoch – Filtr

L’accordo con Microsoft per far fuori Google. Tattica o strategia?

Cliccando sull’immagine è possibile, se d’interesse, proseguire la lettura sulla “saga” che anima il mondo internazionale dell’editoria.

Vai alla barra degli strumenti