media plan

Pubblicato il 25 novembre 2011 by Pier Luca Santoro

Il Ciclo di Vita dei Contenuti

I con­te­nuti, la loro rile­vanza rispetto agli inte­ressi delle per­sone, e la sele­zione di stru­menti e nuove pra­ti­che per sele­zio­nare, orga­niz­zare e dif­fon­dere gli stessi, ser­ven­dosi, anche,  di social media e social net­work, sono sem­pre più ele­mento cen­trale nella rela­zione tra le imprese ed i diversi pub­blici di rife­ri­mento in una logica di attra­zione, di pull, o inbound che dir si voglia.

L’infografica sot­to­ri­por­tata ne rias­sume con buona effi­ca­cia logi­che e processi.

Se, come giu­sta­mente diceva ieri Ste­fano Quin­ta­relli, durante un incon­tro al quale ho avuto il pia­cere di par­te­ci­pare, gli edi­tori devono pas­sare dalla gestione per pro­dotto a quella per cliente, mi appare sem­pre più pros­simo il momento in cui invece di rea­liz­zare il cano­nico media plan, il piano di comu­ni­ca­zione, il piano mezzi con­si­sterà nella rea­liz­za­zione di un piano editoriale.

Pubblicato il 14 luglio 2011 by Pier Luca Santoro

Difficoltà Vs Efficacia nei Social Media

Gene­ra­liz­za­zioni da un tanto al chilo, che tal­volta si tra­sfor­mano in vera e pro­pria disin­for­ma­zione, sono all’ordine del giorno anche quando la fonte gode di buona repu­ta­zione ed autorevolezza.

E’ un feno­meno che, se forse, in qual­che modo, fa parte della natura delle cose, mi pare se non accre­sciuto cer­ta­mente faci­li­tato dal costante rumore di fondo dell’eccesso informativo.

Gli argo­menti legati a social net­work e social media non fanno ecce­zione pur­troppo, come dimo­stra, a titolo esem­pli­fi­ca­tivo, l’infografica pub­bli­cata da Read­W­ri­teWeb che defi­ni­sce facile, gra­tuito ed imme­diato l’impatto dei social media per il busi­ness delle imprese.

La mappa tri­di­men­sio­nale degli stru­menti di social media mar­ke­ting, pub­bli­cata nell’ exe­cu­tive sum­mary del «social mar­ke­ting ben­ch­mark report 2011», mostra e  dimo­stra come velo­cità e faci­lità siano esat­ta­mente agli anti­podi dell’efficacia nell’utilizzo cor­po­rate dei social media.

Faci­li­tare la con­di­vi­sione dei con­te­nuti è solo il primo passo di un per­corso che passa per la con­ver­sa­zione e la rela­zione con le per­sone in Rete. In tal senso la tec­no­lo­gia è cer­ta­mente un fat­tore abi­li­tante e faci­li­tante  però non suf­fi­ciente di per se stesso.

Sta­bi­lire delle rela­zioni e dia­lo­gare effi­ca­ce­mente non è un pro­cesso nè imme­diato nè tanto meno facile. Dif­fi­date, se posso dare un minimo con­si­glio, da chi lo afferma, rifa­cen­dovi, banal­mente, alla vostra espe­rienza nelle rela­zioni con amici e col­le­ghi se non ave­ste avuto ancora modo di spe­ri­men­tare diret­ta­mente l’efficacia, ma anche gli osta­coli da supe­rare, di un social media plan.