informazione online

TDA Ottobre 14
Posted on 17 dicembre 2014 by Pier Luca Santoro

Audience News Online Italia Ottobre 2014

Sono stati dif­fusi i dati Audi­web rela­tivi alla total digi­tal audience [PC & mobile] del mese di ottobre.

Mi sono preso il tempo di effet­tuare le neces­sa­rie ela­bo­ra­zioni ana­liz­zando le 35 fonti d’informazione online a carat­tere nazio­nale e/o pluriregionale.

Nella let­tura dei dati si tenga conto del noto feno­meno delle aggre­ga­zioni atteso ormai da un anno e che per l’audience da mobile le fasce d’età 2–17 e over 74 non ven­gono con­teg­giate. La total digi­tal audience è la stima totale dell’attività effet­tuata dagli utenti attra­verso com­pu­ter e device mobili al netto delle sovrap­po­si­zioni tra i diversi device rile­vati; motivo per il quale som­mando i dati da PC a quelli da mobile non si ottiene il cor­ri­spon­dente valore indi­cato come total digi­tal audience.

Fatte le dove­rose pre­messe meto­do­lo­gi­che, vediamo i dati di audience, pagine viste e tempo speso.

1) Total Digi­tal Audience —  utenti unici giornalieri

Si con­ferma anche nel mese di otto­bre il pri­mato di Repub­blica, Cor­riere e TGCom24. Men­tre però la prima ha un anda­mento posi­tivo rispetto a set­tem­bre [+1.61% totale digi­tal audience], Cor­riere e TGCom24 per­dono rispet­ti­va­mente il 4.18% ed il 6.26%.

Com­ples­si­va­mente posi­tive le per­for­mance della ver­sione online dei quo­ti­diani con una cor­ri­spon­dente ver­sione car­ta­cea con Il Fatto che cre­sce del 5.8%, Il Sole24Ore del 9.2%, Il Gior­nale +14% e Libero + 3.5%, men­tre, oltre al già citato Cor­riere, in calo Il Mes­sag­gero [-9%] e La Stampa [-3.3%]. Buona la ten­denza anche per ANSA con un +6.4%.

Oltre a Fan­page e Blogo, tra i pure players, spic­cano Leo­nardo e Nano­press all’interno della top ten degli utenti unici gior­na­lieri. Quest’ultimo ha però un anda­mento nega­tivo [– 10.7%] rispetto al mese pre­ce­dente con­tra­ria­mente alle altre tre testate.

Posi­tivo anche l’andamento de Il Post [+6.5%] e Dago­spia [+4.3%], non è così per Huf­fing­ton Post Ita­lia che regi­stra una fles­sione del 5.1%. Affari Ita­liani, Bli­tz­quo­ti­diano e, soprat­tutto, Lin­kie­sta non rie­scono a sfon­dare e restano al fondo dell’informazione online per numero di utenti unici.

Se TgCom24, pur al netto del “truc­chetto” delle aggre­ga­zioni, resta di asso­luto rilievo. Rai­News ed ancor­più Skytg24 hanno valori mode­sti. Col­pi­sce soprat­tutto Rai­news che con la ric­chezza di mate­riali dispo­ni­bili avrebbe cer­ta­mente le basi, in ter­mini di con­te­nuti, per emer­gere. Ci tor­nerò sopra in maniera spe­ci­fica e dettagliata.

Tra i grandi por­tali domi­nano quelli di Ita­liaon­line con la sezione noti­zie di Libero e Vir­gi­lio, per i quali però non sono dispo­ni­bili i dati da mobile.

Nel totale, al lordo delle sovrap­po­si­zioni, vi sono stati oltre 13.8 milioni di utenti gior­na­lieri dei quali 9.2 da PC e 4.8 da mobile.

2) Pagine viste giornaliere

Le pagine viste sono, per la stra­grande mag­gio­ranza delle testate, para­me­tro, ahimè, per la red­di­ti­vità del sito poi­ché è in base a que­ste che si rea­liz­zano buona parte dei fat­tu­rati deri­vanti dall’advertising.

Se nel com­plesso rispetto al ran­king degli utenti unici gli spo­sta­menti sono minimi, così non è nell’analisi del det­ta­glio delle dif­fe­renze tra page views da Pc e da mobile.

Tra tutti spicca La Stampa che rea­lizza un numero di pagine viste da mobile quasi pari a quelle da PC col­lo­can­dosi così alle spalle di Repub­blica davanti ad altre testate con un audience di gran lunga superiore.

Se misu­rare le pagine viste è sciocco, lo è ancor di più pagarle, hanno spie­gato di recente quelli di Con­ten­tly, in una inte­res­sante disa­mina su come le pagine viste, il para­me­tro attual­mente più uti­liz­zato come metrica per la ven­dita pub­bli­ci­ta­ria online, non siano un indi­ca­tore di qua­lità, non siano indice da tenere in con­si­de­ra­zione nè per gli edi­tori nè per gli inve­sti­tori pub­bli­ci­tari, per le aziende.

Le pagine viste [e i click] sono morte, ancor più da mobile.

3) Tempo speso

Il tempo speso sul sito del gior­nale è, a mio avviso, ma anche di molti altri, un indi­ca­tore impor­tante del livello di coin­vol­gi­mento effet­tivo del let­tore. Indi­ca­tore che, per essere spe­cu­la­tivo viste le dif­fi­coltà com­ples­sive di mone­tiz­za­zione, che può essere speso per aumen­tare il valore di ven­dita per CPM.

In que­sto caso il ran­king cam­bia signi­fi­ca­ti­va­mente con Dago­spia al top e Libero Noti­zie a chiu­dere con poco più di un minuto.

Se si con­si­dera che le per­sone spen­dono oltre due ore al giorno sui social si capi­sce quanto esi­guo sia il livello di coin­vol­gi­mento delle per­sone per i siti di news.

Altro
Posted on 3 luglio 2014 by Alessio Cimarelli, Pier Luca Santoro

Nient’Altro da Aggiungere?

Con­clu­diamo il lavoro di ana­lisi, basato sui dati Audi­web da PC, con i dati degli ultimi 18 mesi della sezione, del chan­nel “altro”, di quello che per motivi diversi che abbiamo pro­vato ad iden­ti­fi­care non ricade in un a sezione spe­ci­fica dei quo­ti­diani online.

Anche oggi, di tutti i brand gestiti da Audi­web — 820 —  ne abbiamo sele­zio­nati 50, di cui 15 all digi­tal [Affaritaliani.it, Agora Vox, ANSA, Blitzquotidiano.it, Blogo.it, Dago­Spia, Dailybest.it, Dai­ly­mo­tion, Fan­page, Huf­fing­ton Post Ita­lia, Il Post, LaSiciliaweb.it, Lettera43, Linkiesta.it, TGCOM24] e 35 car­ta­cei, che hanno la cor­ri­spon­dente ver­sione car­ta­cea, [Cor­riere Adria­tico, Cor­riere della Sera, Cor­riere dello Sport, Corriereromagna.it, Gaz­zetta del Sud, Gior­nale di Sici­lia, Il Fatto Quo­ti­diano, Il Foglio.it, Il Gaz­zet­tino, Il Gior­nale, Il Gior­nale di Vicenza, Il Mat­tino, Il Mes­sag­gero, Il Quo­ti­diano della Basi­li­cata, Il Quo­ti­diano della Cala­bria, Il Secolo XIX, Il Sole 24 ORE, Il Tempo, L’Arena, l’Unità Online, La Gaz­zetta del Mez­zo­giorno, La Gaz­zetta dello Sport, La Repub­blica, La Stampa.it, LaSicilia.it, Leggo, Libero Quo­ti­diano, METRO, Milano Finanza, Nano­press, Nuovo Quo­ti­diano di Puglia, Pagina99, Quo­ti­diani Espresso, Quotidiano.net, TuttoSport].

Con­si­de­riamo una misura: la quota di utenti unici gior­na­lieri rela­tivi al solo chan­nel ALTRO, quando pre­sente (21 car­ta­cei e 8 all digi­tal), sul totale degli utenti unici asso­ciati a tutti i chan­nel. In entrambi i casi si tratta di una media fatta sul mese di rife­ri­mento, da novem­bre 2012 ad aprile 2014.

I gra­fici sot­to­stanti ripor­tano il totale gene­rale, attra­verso il menù a ten­dina è pos­si­bile visua­liz­zare ogni sin­gola testata dal novem­bre 2012 ad oggi.

Nel com­plesso la quota del chan­nel altro è dop­pia per le testate all digi­tal rispetto a quelle che hanno una cor­ri­spon­dente ver­sione cartacea.

La punta mas­sima è di TGCOM24 con quasi due terzi dei con­te­nuti attri­buiti a que­sto canale.

Audi­web nono­stante l’impegno di for­nire entro aprile i dati non più som­mati a quelli dei siti part­ner non lo ha fatto. Anche per que­sto comin­ciano ad avere pro­blemi veri di con­cor­renza con com­Score. Alcuni cen­tri media comin­ciano a essere stanchi. 

In attesa di avere, final­mente, i dati disag­gre­gati, il det­ta­glio delle sin­gole testate [clic­cate, “gio­cate” e riflet­tete, please] lascia diversi punti inter­ro­ga­tivi sul valore ed il peso delle aggre­ga­zioni da un lato e, dall’altro lato, sulla quota di traf­fico che gene­rano i con­te­nuti gra­tuiti, non remu­ne­rati, ai blog­ger, che per alcune testate sicu­ra­mente nel com­plesso hanno un peso spe­ci­fico rilevante.

Com­ment is free.

Utenti unici car­ta­cei - Quota (vedi a schermo intero)

 

Utenti unici all digi­tal - Quota (vedi a schermo intero)

audiwebhomepage
Posted on 2 luglio 2014 by Alessio Cimarelli, Pier Luca Santoro

Home Page delle mie Brame

Dopo l’ana­lisi dell’andamento della rea­der­ship online di ieri, abbiamo voluto veri­fi­care la rile­vanza della home page, sia in ter­mini di peso sul totale degli utenti unici che a livello di pagine viste, ana­liz­zan­done la ten­denza negli ultimi 18 mesi.

Anche in que­sto caso, di tutti i brand gestiti da Audi­web — 820 — ne abbiamo sele­zio­nati 50, di cui 15 pure players [Affaritaliani.it, Agora Vox, ANSA, Blitzquotidiano.it, Blogo.it, Dago­Spia, Dailybest.it, Dai­ly­mo­tion, Fan­page, Huf­fing­ton Post Ita­lia, Il Post, LaSiciliaweb.it, Lettera43, Linkiesta.it, TGCOM24] e 35 che hanno la cor­ri­spon­dente ver­sione car­ta­cea [Cor­riere Adria­tico, Cor­riere della Sera, Cor­riere dello Sport, Corriereromagna.it, Gaz­zetta del Sud, Gior­nale di Sici­lia, Il Fatto Quo­ti­diano, Il Foglio.it, Il Gaz­zet­tino, Il Gior­nale, Il Gior­nale di Vicenza, Il Mat­tino, Il Mes­sag­gero, Il Quo­ti­diano della Basi­li­cata, Il Quo­ti­diano della Cala­bria, Il Secolo XIX, Il Sole 24 ORE, Il Tempo, L’Arena, l’Unità Online, La Gaz­zetta del Mez­zo­giorno, La Gaz­zetta dello Sport, La Repub­blica, La Stampa.it, LaSicilia.it, Leggo, Libero Quo­ti­diano, METRO, Milano Finanza, Nano­press, Nuovo Quo­ti­diano di Puglia, Pagina99, Quo­ti­diani Espresso, Quotidiano.net, TuttoSport].

Con­si­de­riamo due misure: gli utenti unici gior­na­lieri e le pagine viste al giorno. In entrambi i casi si tratta di una media fatta sul mese di rife­ri­mento, da novem­bre 2012 ad aprile 2014. Sono con­si­de­rati i dati asso­ciati al solo chan­nel home­page, pre­sente per 24 dei 50 brand presi in con­si­de­ra­zione (16 car­ta­cei e 8 all digital).

Abbiamo ana­liz­zato utenti unici e pagine viste, per le 24 testate prese in con­si­de­ra­zione che hanno un chan­nel “Home­page”, in valori asso­luti. Abbiamo anche ana­liz­zato l’incidenza, solo per quanto riguarda il numero di utenti unici nel giorno medio, della home page sul totale. I gra­fici sot­to­stanti ripor­tano il totale gene­rale, attra­verso il menù a ten­dina è pos­si­bile visua­liz­zare ogni sin­gola testata dal novem­bre 2012 ad oggi.

Il data­base che stiamo creando costi­tui­sce le fon­da­menta del lavoro che andremo a svol­gere quo­ti­dia­na­mente una volta usciti dalla attuale “fase beta”, pre­su­mi­bil­mente a settembre.

Utenti unici car­ta­cei (vedi a tutto schermo)

 

Utenti unici all digi­tal (vedi a tutto schermo)

 

Pagine viste car­ta­cei (vedi a tutto schermo)

 

Pagine viste all digi­tal (vedi a tutto schermo)

 

Con­si­de­riamo ora la quota di utenti unici gior­na­lieri rela­tivi al solo chan­nel home­page, quando pre­sente, sul totale degli utenti unici asso­ciati a tutti i chan­nel [non il totale del brand, ma la somma dei sin­goli chan­nel]. In entrambi i casi si tratta di una media fatta sul mese di rife­ri­mento, da novem­bre 2012 ad aprile 2014.

Come mostra il gra­fico sot­to­stante la media gene­rale del peso della home page sul totale degli utenti unici nel giorno medio si asse­sta intorno al 20%. Il trend è in calo, con­fer­mando come com­ples­si­va­mente search e social abbiano sem­pre più un ruolo pre­va­lente e come le noti­zie siano sem­pre più unbran­ded. Tra i quo­ti­diani che hanno una cor­ri­spon­dente ver­sione car­ta­cea spicca il Gior­nale di Sici­lia abbon­dan­te­mente sopra il 40% di quota.

Utenti unici car­ta­cei — Quota (vedi a tutto schermo)

Ancora infe­riore la quota per i pure players, per le testate “all digi­tal”, che si asse­stano media­mente ad un quota del 10% del totale. Segno evi­dente che si tratta di utenti poco fide­liz­zati e che per­lo­più le testate sono di seconda let­tura rispetto ai mainstream.

Com­ment is free.

Utenti unici all digi­tal - Quota (vedi a tutto schermo)

A mar­gine si segnala che ieri Audi­web ha pub­bli­cato un’anteprima dei dati della total digi­tal audience che, final­mente, verrà resa pub­blica dai dati di luglio in poi. Il com­parto delle news, ad ecce­zione della posta elet­tro­nica, è quello dove il mobile ha la minor inci­denza come già emer­geva dai dati pub­bli­cati in que­sto spa­zio un mese fa.

Dei 20 top brand del data­base Audi­web nel mese di marzo 3 sono testate gior­na­li­sti­che: Repubblica.it, Corriere.it e Gazzetta.it. L’incidenza degli utenti unici nel giorno medio è rispet­ti­va­mente del 22, 23 e 19%. La noti­zia è immo­bile.

Posted on 1 luglio 2014 by Alessio Cimarelli, Pier Luca Santoro

Andamento della Readership Online In Italia

Abbiamo voluto veri­fi­care l’andamento della rea­der­ship dell’informazione online nel nostro Paese dal novem­bre 2012 ad oggi [pre­ce­den­te­mente i dati erano pre­sen­tati in forma distinta].

Di tutti i brand gestiti da Audi­web  - sono 820 —  ne abbiamo sele­zio­nati 50, di cui 15 all digi­tal [Affaritaliani.it, Agora Vox, ANSA, Blitzquotidiano.it, Blogo.it, Dago­Spia, Dailybest.it, Dai­ly­mo­tion, Fan­page, Huf­fing­ton Post Ita­lia, Il Post, LaSiciliaweb.it, Lettera43, Linkiesta.it, TGCOM24] e 35 che hanno la cor­ri­spon­dente ver­sione car­ta­cea [Cor­riere Adria­tico, Cor­riere della Sera, Cor­riere dello Sport, Corriereromagna.it, Gaz­zetta del Sud, Gior­nale di Sici­lia, Il Fatto Quo­ti­diano, Il Foglio.it, Il Gaz­zet­tino, Il Gior­nale, Il Gior­nale di Vicenza, Il Mat­tino, Il Mes­sag­gero, Il Quo­ti­diano della Basi­li­cata, Il Quo­ti­diano della Cala­bria, Il Secolo XIX, Il Sole 24 ORE, Il Tempo, L’Arena, l’Unità Online, La Gaz­zetta del Mez­zo­giorno, La Gaz­zetta dello Sport, La Repub­blica, La Stampa.it, LaSicilia.it, Leggo, Libero Quo­ti­diano, METRO, Milano Finanza, Nano­press, Nuovo Quo­ti­diano di Puglia, Pagina99, Quo­ti­diani Espresso, Quotidiano.net, TuttoSport].

Con­si­de­riamo due misure: gli utenti unici gior­na­lieri e le pagine viste al giorno. In entrambi i casi si tratta di una media fatta sul mese di rife­ri­mento, da novem­bre 2012 ad aprile 2014. Sono con­si­de­rati i dati asso­ciati ai soli brand, non è presa in con­si­de­ra­zione la divi­sione in chan­nel. I gra­fici sot­to­stanti ripor­tano il totale gene­rale, attra­verso il menù a ten­dina è pos­si­bile visua­liz­zare ogni sin­gola testata dal novem­bre 2012 ad oggi.

A livello di totale gene­rale i 35 quo­ti­diani online con una cor­ri­spon­dente ver­sione car­ta­cea mostrano un trend in fles­sione ed i primi 4 mesi del 2014 sono sem­pre infe­riori al periodo cor­ri­spon­dente del 2013 sia per quanto riguarda gli utenti unici che, ancor più, per quanto attiene le pagine viste. Trend che che per quanto riguarda le prin­ci­pali testate risulta ancora più marcato.

Utenti unici car­ta­cei (vedi a tutto schermo)

Diversa la ten­denza dei quo­ti­diani all digi­tal che invece com­ples­si­va­mente mostrano un trend posi­tivo. Osser­vando il det­ta­glio delle testate biso­gna però rile­vare come pesino l’ingresso di testate che prima non erano rile­vate da Audi­web a comin­ciare da Affaritaliani.it.

Posi­tivo in par­ti­co­lare il trend di Fan­Page e Huf­f­Post Ita­lia a cui fanno da con­tra­sto le nega­ti­vità di ANSA e TGCOM24.

Utenti unici all digi­tal (vedi a tutto schermo)

Com­ples­si­va­mente la rea­der­ship dell’informazione online, in ter­mini di utenti unici nel giorno medio, si atte­sta intorno agli 8.5 milioni di per­sone pari al 67% del totale degli utenti attivi nel giorno medio secondo Audiweb.

In attesa della total digi­tal audience, di cui pro­prio oggi verrà pre­sen­tata la seconda ante­prima, impos­si­bile non rile­vare come da PC l’attenzione nei con­fronti delle noti­zie sia, nella migliore delle ipo­tesi, rima­sta immu­tata nel tempo e le pagine viste — per effetto del mobile, appunto? — subi­scano un calo non trascurabile.

Si segnala infine che gli 8.5 milioni di let­tori che quo­ti­dia­na­mente, in media, frui­scono di infor­ma­zione online rap­pre­sen­tano poco più di un terzo di coloro che leg­gono un gior­nale su carta nel nostro Paese secondo l’ultima rile­va­zione Audipress.

Com­ment is free.

Pagine viste car­ta­cei (vedi a tutto schermo)

Pagine viste all digi­tal (vedi a tutto schermo)

Penetrazione siti informazione Europa
Posted on 4 dicembre 2013 by Pier Luca Santoro

La Penetrazione dei Siti d’Informazione in Europa

com­Score, che misura l’audience online in 18 nazioni in Europa su un totale di 44 nel mondo, ha pub­bli­cato i dati della pene­tra­zione dei siti di noti­zie, d’informazione, a set­tem­bre 2013 per tutti i Paesi nei quali effet­tua il moni­to­rag­gio nel nostro continente

Media­mente in Europa 8 per­sone su 10 visi­tano un sito d’informazione nel mese. Al top si col­lo­cano i Paesi della Peni­sola Scan­di­nava tutti oltre il 95% della popo­la­zione online.

L’Italia è sopra la media dell’80.2% delle nazioni esa­mi­nate con una pene­tra­zione dell’85.8%.

Com­ples­si­va­mente 338 milioni di per­sone hanno visi­tato un sito web d’informazione, tra­mite un com­pu­ter desk­top o lap­top, durante il mese. I primi 3 siti in que­sta cate­go­ria erano Yahoo! News Net­work, BBC e Mail Online.

Penetrazione siti informazione Europa

E’ impor­tante con­si­de­rare che nella rile­va­zione di com­Score sono con­si­de­rati sol­tanto coloro che si col­le­gano ad Inter­net da desk­top e lap­top, da PC, così come avviene per Audi­web attual­mente. Nel caso di com­Score però i dati sono men­sili e non del giorno medio come quelli pub­bli­ca­mente dispo­ni­bili  di Audi­web che invece mostrano una pene­tra­zione di circa il 60% dei siti d’informazione sulla base di que­sto para­me­tro [utenti giorno medio 47.7% di utenti nel mese di set­tem­bre secondo Audiweb].

reach_sett2013

Bonus Track: “36 sei cose che ho impa­rato negli ultimi 3 anni (sui siti d’informazione)”, arti­colo del vice­di­ret­tore di «Wired» del quale, nel bene e nel male, mi  sento di con­di­vi­dere la mag­gior parte dei punti [ad esclu­sione del 13]

Older Posts
Vai alla barra degli strumenti