infomous

Pubblicato il 16 febbraio 2011 by Pier Luca Santoro

Modelli di Business tra le Nuvole

Apple ha lan­ciato ieri un nuovo sistema, un nuovo modello di sot­to­scri­zione per i con­te­nuti ed i pro­dotti rea­liz­zati in ambito editoriale.

“Our phi­lo­so­phy is simple—when Apple brings a new sub­scri­ber to the app, Apple earns a 30 per­cent share; when the publi­sher brings an exi­sting or new sub­scri­ber to the app, the publi­sher keeps 100 per­cent and Apple earns nothing,” said Steve Jobs, Apple’s CEO. “All we require is that, if a publi­sher is making a sub­scrip­tion offer outside of the app, the same (or bet­ter) offer be made inside the app, so that custo­mers can easily sub­scribe with one-click right in the app. We believe that this inno­va­tive sub­scrip­tion ser­vice will pro­vide publi­shers with a brand new oppor­tu­nity to expand digi­tal access to their con­tent onto the iPad, iPod touch and iPhone, delighting both new and exi­sting subscribers.”

La novità, attesa da tempo, ha sca­te­nato innu­me­re­voli rea­zioni, com­menti e con­si­de­ra­zioni rela­ti­va­mente al senso di que­sta ope­ra­zione da parte della stampa e di blog­ger che hanno dif­fu­sa­mente pro­po­sto la loro visione sul tema.

Le mie per­so­nali con­si­de­ra­zioni su quella che ho defi­nito tablet­ma­nia credo siano suf­fi­cien­te­mente chiare, non posso dun­que che con­cor­dare con la posi­zione espressa da Dan Gill­mor rela­ti­va­mente ad arro­ganza dell’impresa di Cuper­tino ed ai prin­cipi estor­sivi che nes­sun edi­tore dotato di buon senso dovrebbe accettare.

Indi­pen­den­te­mente dalla mia visione, per for­nire un pano­rama infor­ma­tivo il più ampio pos­si­bile, affin­chè cia­scuno possa farsi una pro­pria opi­nione dopo la let­tura delle diverse fonti, uti­liz­zando  Info­mous ho rea­liz­zato una nuvola inte­rat­tiva che sin­te­tizza e for­ni­sce accesso diretto ad oltre 500 arti­coli sul tema.

Se suc­ces­si­va­mente alla let­tura delle infor­ma­zioni sele­zio­nate vole­ste [ri]tornare per pro­porre e discu­tere la vostra visione, non potrà che essere un ulte­riore arric­chi­mento alla disa­mina del caso.

clicca per acce­dere alla ver­sione interattiva

Pubblicato il 28 dicembre 2010 by Pier Luca Santoro

Rappresentazioni della Notizia

Mapeas, in asso­cia­zione con Clip Syn­di­cate, visua­lizza sulla mappa mon­diale le prin­ci­pali noti­zie pub­bli­cate da diverse agen­zie di stampa e broa­d­ca­ster tra i quali AFP, Fox, Nbc & Asso­cia­ted Press.

Le noti­zie sono sud­di­vise in cin­que cate­go­rie che pos­sono essere sele­zio­nate secondo il pro­prio inte­resse o, al con­tra­rio, visua­liz­zate tutte.

Ad una minore dimen­sione del cer­chio cor­ri­sponde una noti­zia più datata, più vecchia.

Info­mous, pur essendo ancora in ver­sione spe­ri­men­tale, appare ancora più inte­res­sante per carat­te­ri­sti­che e poten­zia­lità delle stesse.

Basato sul con­cetto delle clouds, delle nuvole di parole, per­mette di visua­liz­zare le noti­zie aggre­gan­dole per canali tema­tici, cro­no­lo­gi­ca­mente ed anche sulla base della popo­la­rità dei tweets.

Pas­sando il cur­sore sul ter­mine d’interesse ven­gono visua­liz­zati i det­ta­gli ed i link per appro­fon­dire ulteriormente.

Esi­ste la pos­si­bi­lità di eli­mi­nare alcune parole e, al rila­scio della ver­sione defi­ni­tiva, sarà pos­si­bile un uti­lizzo “sociale” dello stru­mento che potrà essere incor­po­rato nel pro­prio sito o blog.

The Atlan­tic e gli ita­lia­nis­simi amici di Venice Ses­sion sono esempi con­creti di come possa essere utilizzato.