il mattino

elpunt_valencia.750
Pubblicato il 30 luglio 2012 by Pier Luca Santoro

Punto e a Capo

Sabato 28 luglio è stata l’ultima gior­nata di pub­bli­ca­zioni della ver­sione car­ta­cea per il «Nuovo Gior­nale di Ber­gamo» che si è con­ge­dato dalle edi­cole, e dai let­tori, per restare solo online. Edi­zione per la quale è stato pero’ con­fer­mato solo il con­tratto del diret­tore.

Per la testata locale lom­barda il bilan­cio 2011, pub­bli­cato pro­prio in que­sti giorni, si è chiuso con un attivo di 13mila euro, evi­den­te­mente troppo poco per l’editore, Paolo Agnelli [indu­striale del set­tore pen­tole a capo della “Agnelli metalli” e pre­si­dente di Con­fapi Lom­bar­dia] che ne ha deciso la chiu­sura. Secondo quanto ripor­tato dovrebbe soprav­vi­vere il sup­ple­mento men­sile «Ber­gamo Eco­no­mia», che potrebbe diven­tare settimanale.

Stessa sorte per «El Punt Avui», gior­nale della pro­vin­cia di Valen­cia in Spa­gna, che ha dedi­cato tutta la prima pagina di ieri all’annuncio della ces­sa­zione delle pub­bli­ca­zioni dal 3 di ago­sto ven­turo. Data dalla quale. anche in que­sto caso, esi­sterà sol­tanto la ver­sione online.

Nono­stante la fusione di circa un anno fa tra «El Punt» e l’«Avui», altro quo­ti­diano regio­nale di pro­prietà dello stesso edi­tore: Cor­po­ra­ció Cata­lana per Her­mes, la cui somma avrebbe dato una dif­fu­sione di 260mila copie, non vi sono stati i risul­tati attesi e si è scesi rapi­da­mente a 202 mila copie in pochi mesi dall’aggregazione dei due giornali.

Numeri che, dopo l’annuncio di poco più di un mese fa di ridu­zione degli orga­nici, ne hanno decre­tato la fine nono­stante la forte spe­cia­liz­za­zione locale a comin­ciare dal fatto di essere scritto in cata­lano — valen­ciano. Con­ti­nua la pub­bli­ca­zione delle altre testate del gruppo edi­to­riale spagnolo.

Segnali evi­denti di come anche le testate che si con­cen­trano su una spe­ci­fica realtà locale, sia essa pro­vin­ciale o regio­nale, abbiano forti pro­blemi di soste­ni­bi­lità in tutta Europa. Ten­denza con­fer­mata ulte­rior­mente dalla nega­ti­vità dei risul­tati del primo seme­stre per Cal­ta­gi­rone Edi­tore [«Il Mat­tino», «Il Mes­sag­gero» ed «Il Gaz­zet­tino»] con il mar­gine ope­ra­tivo lordo che è stato nega­tivo per 7,4 milioni — posi­tivo per 6,8 nel 2011 — e il risul­tato ope­ra­tivo in nega­tivo per 12,9 milioni  — posi­tivo per 763mila euro l’anno scorso nello stesso periodo -.

Punto e a capo.

Pubblicato il 2 novembre 2010 by Pier Luca Santoro

L’informazione di Novembre

Ancora una volta «Il Gior­na­laio» è oggi in grado di pro­porre in ante­prima asso­luta le novità, i titoli che saranno pub­bli­cati dai prin­ci­pali quo­ti­diani del nostro paese.

- La Stampa: Fiat acqui­si­sce Poli­stil. Mar­chionne sod­di­sfatto annun­cia: “Final­mente abbiamo nel cas­setto dei nuovi modelli[ni]”.

- Il Mes­sag­gero: Ale­manno sulle pro­te­ste al Festi­val del Cinema di Roma dichiara peren­to­rio: “E’ un film già visto”.

- Il Cor­riere della Sera: All’interno della riforma della giu­sti­zia spunta la legge matrio­ska sugli stra­nieri. L’Articolo 129.1.77 recita: “Qua­lun­que sou­brette, fino a prova con­tra­ria, può essere parente di Mubarak”.

- Il Sole24Ore: Il Mini­stro dell’Economia Tre­monti pre­senta il «decreto super­ciuck». All’insegna del motto rubare ai poveri per dare ai ric­chi il nuovo scudo fiscale in pro­gramma per il 2011.

- L’Unità: In vista delle ele­zioni Ber­sani dispo­ni­bile all’alleanza con Sini­stra Eco­lo­gi­sta di Ven­dola. Già pronto lo slo­gan: “Lotta dura per la ver­dura, lotta armata per l’insalata”.

- Libero: Ber­lu­sconi con­trat­tacca. Il Pre­mier rivela il piano di rilan­cio dell’esecutivo fon­dato sulle “3T”: Tac­chi, Toupè e.…

- Il Gior­nale: Sil­vio c’è! Più tac­chi per tutti è la pro­messa del Pre­mier per resti­tuire la giu­sta sta­tura al popolo italiano.

- Prima Comu­ni­ca­zione: Uno sta­gi­sta della Casa­leg­gio & Asso­ciati sba­glia e carica il post per il blog di Di Pie­tro su quello di Beppe Grillo che rea­lizza 28 milioni di visite senza che nes­suno se ne accorga. Il neo­lau­reato imme­dia­ta­mente pro­mosso Gene­ral Cor­po­rate Ful­fil­ling Social Stra­gist Mana­ger. Genio!

- La Repub­blica: L’import del pomo­doro balza al +573% nei primi 9 mesi del 2010. E’ l’effetto dell’espulsione degli immi­grati clan­de­stini addetti alla rac­colta segna­lano gli analisti.

- Il Mat­tino: Sgarbi nomi­nato da Ber­lu­sconi Com­mis­sa­rio Supremo della Cam­pa­nia pro­getta di indurre l’eruzione del Vesu­vio per risol­vere l’emergenza rifiuti. “Pom­pei docet” le parole dell’eclettico cri­tico d’arte al momento dell’insediamento.

Pubblicato il 23 agosto 2010 by Pier Luca Santoro

Le Principali Notizie di Settembre

Dopo aver anti­ci­pato le prin­ci­pali noti­zie del mese di giu­gno, «Il Gior­na­laio» è oggi in grado di pro­porre in ante­prima asso­luta le novità sull’economia della nazione che saranno pub­bli­cate dai prin­ci­pali quo­ti­diani del nostro paese alla ripresa di settembre.

  1. Finanza & Mer­cati del “Sole 24 Ore” del 01 Set­tem­bre: Goo­gle com­pra Yahoo, il suo pre­si­dente, Eric Sch­midt, dichiara «Se mi cer­cate, sapete dove trovarmi».
  2. “La Stampa” del 05 Set­tem­bre: Ikea, attra­verso Nor­ges Bank, acqui­si­sce la Fiat. Mar­chionne sod­di­sfatto dichiara final­mente risolti i con­flitti sui siti pro­dut­tivi dell’azienda tori­nese, la Panda sarà for­nita in sca­tola di mon­tag­gio [bru­gole comprese].
  3. “Il Gaz­zet­tino” dell 11 Set­tem­bre a tutta pagina titola: «Ste­fa­nel fa causa ai prin­ci­pali sti­li­sti nel mondo, non creano nulla che valga la pena di copiare».
  4. Prima pagina del “Gior­nale del 13 Set­tem­bre: Fel­tri annun­cia trion­fante «Ber­lu­sconi rad­dop­pia le pen­sioni» Sul sito del quo­ti­diano in una video inter­vi­sta esclu­siva il Pre­mier dichiara: «Il futuro è dei gio­vani senza futuro».
  5. “La Pada­nia” del 17 set­tem­bre mostra a pagina intera la foto di Bossi con il dito medio alzato ed il titolo: «La Lega indica la dire­zione per lo svi­luppo eco­no­mico dell’Italia».
  6. “Cor­riere della Sera” del 23 Set­tem­bre, sezione dedi­cata alla cro­naca di Milano: «Crolla il mer­cato immo­bi­liare mila­nese. Dopo il prov­ve­di­mento straor­di­na­rio del Mini­stro per il Sot­to­svi­luppo Fede­ra­li­sta che ha riman­dato a casa tutti i “ter­roni”, la città è deserta, nes­suno cerca casa».
  7. “La Repub­blica”, R2 Cult del 25 Set­tem­bre, pub­blica un’inchiesta effet­tuata su un cam­pione di 500 gio­vani tra i 12 ed i 18 anni «Come gli ado­le­scenti spen­dono la paghetta». Ai primi tre posti con oltre il 78% delle rispo­ste: Gior­nali, Libri e Rivi­ste. Dopo la pub­bli­ca­zione dei risul­tati, licen­ziato il diret­tore del noto isti­tuto di ricerca al quale era stato com­mis­sio­nato il sondaggio.
  8. “Il Fatto” del 27 Set­tem­bre riprende il det­ta­glio dei finan­zia­menti all’editoria per il 2010 pub­bli­cato da wiki­leaks il giorno prima. Bel­pie­tro fugge a Santo Domingo ospite di Gaucci.
  9. “Il Mat­tino” del 29 Set­tem­bre pub­blica la let­tera di Cos­siga al Pre­si­dente del Con­si­glio. Dalla docu­men­ta­zione emerge come la camorra si offra di ripia­nare il debito dello stato in cam­bio di un’amnistia gene­rale. Ulte­riori indi­scre­zioni con­fer­me­reb­bero l’istituzione di un’apposita com­mis­sione segreta per la valu­ta­zione dell’offerta che ripor­te­rebbe ai mini­stri Tre­monti e Maroni; Pre­si­dente Mar­cello Dell’Utri.