giornali on line

Pubblicato il 23 marzo 2011 by Pier Luca Santoro

Timeline Interattiva delle Proteste in Medio Oriente

La tabella di suc­ces­sione cro­no­lo­gica rea­liz­zata dal Guar­dian rias­sume dal 12 dicem­bre ad oggi tutti gli eventi prin­ci­pali delle pro­te­ste nell’Africa Medi­ter­ra­nea e Medio Oriente.

Per cia­scuna delle nazioni, clic­cando sulle sin­gole icone, è pos­si­bile visua­liz­zare la sin­tesi di ogni momento chiave ed il rela­tivo approfondimento.

Chia­rezza, fun­zio­na­lità ed inte­rat­ti­vità della time­line ne fanno pro­ba­bil­mente la miglior rea­liz­za­zione in ambito infor­ma­tivo ad oggi.

Master­piece, capo­la­voro, del gior­na­li­smo 2.0

Pubblicato il 9 settembre 2010 by Pier Luca Santoro

L’Ottimismo della Ragione e il Pessimismo dell’Intelligenza

Ieri molti nuovi argo­menti sono stati por­tati rela­ti­va­mente ai pos­si­bili svi­luppi di quo­ti­diani on line nel nostro paese. E’ un dibat­tito molto inte­res­sante che sem­bra final­mente tro­vare con­cre­tezza dopo tanto tempo tra­scorso senza riscon­tri operativi.

Pare siano ces­sati i rife­ri­menti a realtà aliene alla nostra e ci si con­cen­tri sulle dina­mi­che, sulle ini­zia­tive in essere e future in Ita­lia. Fat­tore sca­te­nante [in senso posi­tivo] del dibat­tito l’inter­vi­sta di Ser­gio Mai­strello a Luca Sofri.

Tra tutti [nelle note un elenco delle voci sul tema] spicca l’articolo del Sole24Ore, subito rilan­ciato da coloro che sono più diret­ta­mente coin­volti, che pre­an­nun­cia un’ondata di siti di infor­ma­zione per l’autunno.

Uno dei pro­getti in can­tiere citati dovrebbe chia­marsi let­tera 43, anche in omag­gio alla mac­china da scri­vere che fu stru­mento di tanti gior­na­li­sti, e dichiara come obiet­tivo per il primo annodi voler rag­giun­gere gli 80 milioni di pagine visua­liz­zate , “spar­tiac­que tra suc­cesso e aurea mediocrità”.

Non ci si può che augu­rare si tratti di un refuso dell’articolo poi­ché, se con­fer­mato, sarebbe sulla base degli ultimi dati Audi­web rela­tivi ai quo­ti­diani on line, un tra­guardo che posi­zio­ne­rebbe la nascente ini­zia­tiva edi­to­riale pres­so­ché agli stessi livelli attuali della ver­sione on line del Cor­riere della Sera.

Se così non fosse, si ren­de­rebbe neces­sa­rio essere dida­sca­lici sof­fer­man­dosi sulla dif­fe­renza tra obiet­tivo, sogno ed uto­pia affin­ché il nome della nascente testata on line non diventi pro­fe­zia del suo destino di vani­shing newspaper.

Una famosa espres­sione di Gram­sci, spesso citata, soste­neva di opporre al pes­si­mi­smo dell’intelligenza l’ottimismo della volontà, sulla base delle indi­scre­zioni, delle voci, rac­colte sul tema spe­ci­fico mi pare possa essere più oppor­tuno bilan­ciare l’ottimismo della ragione con il pes­si­mi­smo dell’intelligenza, prima di dare i numeri, in ogni senso.

Rifles­sioni e Voci sul tema:

Pubblicato il 3 settembre 2010 by Pier Luca Santoro

I periodici non brillano nemmeno on line

Tra tutti i media, la stampa perio­dica è quella che con­ti­nua a regi­strare il peg­gior anda­mento nella rac­colta pub­bli­ci­ta­ria e ven­dite in caduta libera.

Secondo i dati rila­sciati da Audi­web rela­ti­va­mente al mese di luglio di quest’anno anche le ver­sioni on line hanno per­for­mance tutt’altro che soddisfacenti.

Come mostra la tavola di sin­tesi sotto ripor­tata, numero di utenti unici, pagine viste ed il tempo per utente hanno numeri dav­vero risicati.

- clicca per ingrandire —

Che que­sta ten­denza nega­tiva sia comune a tutta la stampa non può che essere ulte­riore fonte di riflessione.

Un ulte­riore con­ferma di come il rap­porto tra com­pren­sione dell’innovazione degli edi­tori e rile­vanza della stessa per i let­tori sia inver­sa­mente pro­por­zio­nale, come diceva l’amica Mafe ieri.

Pubblicato il 4 agosto 2010 by Pier Luca Santoro

L’Orologio di Internet in Mobilità e le Notizie

L’infografica rea­liz­zata dal noto isti­tuto di ricer­che di mer­cato mostra il con­sumo di inter­net in mobi­lità da parte degli statunitensi.

I dati sono ripa­ra­me­trati con­ven­zio­nal­mente fatto 100 un’ora.

Emerge con chia­rezza come il con­sumo di noti­zie in mobi­lità sia una parte asso­lu­ta­mente mar­gi­nale delle atti­vità svolte.

Dati con­fer­mati allo stato attuale anche per quanto riguarda l’acclamato tablet di Apple.

Lo sce­na­rio per quanto riguarda spe­ci­fi­ca­ta­mente il nostro paese pare lie­ve­mente migliore.

Si tratta cer­ta­mente di ten­denze in fase ini­ziale, di dina­mi­che tutte da veri­fi­care nel tempo.

Per­so­nal­mente ritengo che resterà un’area asso­lu­ta­mente mar­gi­nale rispetto all’eco­si­stema delle noti­zie.

Pubblicato il 24 giugno 2010 by Pier Luca Santoro

Il Sito c’è ma Non si Vede

Pare che final­mente il sito del “Fatto Quo­ti­diano” sia on line. La reda­zione ne dà comu­ni­ca­zione uti­liz­zando quello che attual­mente è il più elet­tivo dei social media in circolazione.

Clic­cando sulla noti­zia for­nita si legge: “Devi essere abbo­nato per leg­gere que­sto arti­colo! Per abbo­narti clicca qui.”

Il sito, e le scuse, ci sono ma non si vedono.

Older Posts