Posted on 23 aprile 2014 by

Aree di Ricavo Quotidiane

Tweet about this on Twitter10Share on Facebook5Share on Google+5Share on LinkedIn4Email this to someonePrint this page

Alan D. Mut­ter dal suo blog riprende i dati dif­fusi in que­sti giorni dalla NAA - New­spa­per Asso­cia­tion of Ame­rica — incro­cian­doli con quelli dell’Internet Adver­ti­sing Bureau sta­tu­ni­tense ed in un gra­fico mostra l’intreccio fatale fra cre­scita del totale degli inve­sti­menti pub­bli­ci­tari sul digi­tale ed il crollo dei ricavi dall’advertising, com­pren­sivi di quelli sia da car­ta­ceo che online, per i quo­ti­diani USA.

Riporto il gra­fico in que­sto spa­zio per faci­lità di let­tura ma, come d’abitudine, con­si­glio di leg­gere inte­gral­mente l’analisi fatta da Mutter.

newspaper v digitl ad sales 2013

Il motivo è tanto dram­ma­tico quanto sem­plice. Lo descri­vono egre­gia­mente i gra­fici rea­liz­zati da Colum­bia Jour­na­lism Review e pub­bli­cati ieri.

Com­ples­si­va­mente i ricavi dall’advertising dei gior­nali sta­tu­ni­tensi sono tor­nati ad essere quelli che erano nel 1953 poi­chè la nega­ti­vità della rac­colta pub­bli­ci­ta­ria anche nel 2013, mostrando una ten­denza che non accenna ad arre­starsi, è pro­se­guita con una fles­sione del 10% . Ten­denza che è deter­mi­nata dal ben noto calo delle reve­nues per la pub­bli­cità su stampa al quale cor­ri­sponde una cre­scita dell’adv online/digitale di gran lunga infe­riore a quelle che erano le attese, le speranze?

Come mostra il gra­fico sotto ripor­tato infatti i ricavi di quest’area in ter­mini reali sono infe­riori a quelli del 2007 e si atte­stano quasi sta­bil­mente intorno ai 3.5 miliardi di dol­lari nell’ultimo triennio.

US_newspaper_advertising_revenue

Il caso vuole, ma a volte le coin­ci­denze posso essere d’ispirazione, che 3.5 miliardi di dol­lari siano quasi lo stesso importo gene­rato nel 2013 da “altri/nuovi ricavi” per i quo­ti­diani USA. Area di busi­ness che oltre ad essere sostan­zial­mente pari all’adv online pre­senta il miglior trend di crescita.

Come ram­men­tavo prima di Pasqua, il bino­mio vendite-pubblicità non è, e non sarà mai più, un modello di busi­ness in grado di soste­nere l’economia delle testate, siano esse all digi­tal o meno. Fon­da­men­tal­mente, come ho pro­vato a sot­to­li­neare ripe­tu­ta­mente, si tratta di pas­sare figu­ra­ti­va­mente dal pie­di­stallo allo sga­bello per chi ha la capa­cità di guar­dare oltre i soliti, obso­leti, modelli di business.

A me pare che il qua­dro sia ormai suf­fi­cien­te­mente chiaro e ben deli­neato. Fate vobis…

Newspaper Media Revenues 2013

Tweet about this on Twitter10Share on Facebook5Share on Google+5Share on LinkedIn4Email this to someonePrint this page