followers quotidiani

- Click e Retweet per Fonte d'Informazione -
Posted on 28 agosto 2012 by Pier Luca Santoro

Analisi dell’Audience delle Fonti d’Informazione su Twitter

SocialFlow, società di servizi di social analytics, ad inizio di questo mese ha pubblicato i risultati di un’analisi effettuata su sei fonti d’informazione internazionali. Sono stati presi in considerazione i comportamenti dei followers su Twitter di «Al-Jazeera», «BBC News», «CNN», «The Economist», «Fox News» e «The New York Times».

Lo studio ha preso in considerazione più di 20 milioni di tweets da parte di 7 milioni di follower tra i quasi 18 milioni di utenti che complessivamente seguono le sei fonti d’informazione citate.

Al momento della redazione di questo articolo @AJEnglish ha 1.237.728 followers, @BBCNews 896.848, @CNN 5.739.709, @TheEconomist 2.264.613, @FoxNews 1.807.812 e @NYTimes 5.964,604.

Dai risultati della desk research emerge, come è naturale che fosse, una bassa sovrapposizione dei followeers dei diversi account con «The New York Times» e «The Economist» al 28,7% che presentano il massimo livello di accavallamento. Soltanto 663 persone dei 7 milioni presi in considerazione seguono tutte le sei fonti informative.  Distinti, altrettanto, per le diverse fonti d’informazione sia gli argomenti discussi che i termini che hanno generato il maggior numero di click – e dunque traffico – verso il sito web come mostra la word cloud sottostante.

– Top keywords che hanno generato traffico da Twitter –

Emerge con chiarezza, ed è una conferma tanto interessante quanto importante, come non sia la quantità di followers a fare la differenza e, a livello speculativo, a generare il maggior numero di click e di retweet.

Se i retweet servono a fare brand awareness, a creare notorietà di marca e misurano in qualche modo la fiducia nella fonte d’informazione, i click, al di là dell’aspetto speculativo di generare traffico al sito, indicano il livello di coinvolgimento e di adesione tra temi proposti ed adesione da parte dell’audience, del pubblico di riferimento.

Il grafico di sintesi dei risultati sotto riportato indica chiaramente come non siano «CNN» e «The New York Times» – le due fonti ad avere il maggior numero di followers tra quelle esaminate – ad avere nè il maggior numero di click verso il proprio sito web e neppure di retweet.

Insomma, con buona pace di chi ama credere che il numero di followers, o di fans, sia un attributo importante, emerge come invece siano la capacità di coinvolgere le persone e di avere la loro fiducia gli attributi giusti.

– Click e Retweet per Fonte d’Informazione –

Posted on 27 luglio 2012 by Pier Luca Santoro

I[n]spirazioni

Ana González Neira, professoressa della facoltà di comunicazione dell’Università di La Coruña e giornalista, dopo aver letto la mia bonaria provocazione di ieri ha raccolto gli stessi dati per quanto riguarda i quotidiani spagnoli.

A parità di possibilità di errore, di inaccuratezza dell’algoritmo, emerge un quadro ben diverso anche per giornali quali «El Pais» che vanta ben 1,7 milioni di follower su Twitter.

Come mostra la tabella di sintesi dell’elaborazione sottoriportata, gli utenti “fake”, i presunti bot, hanno un’incidenza di gran lunga inferiore a quelli che, utilizzando lo stesso strumento, sembrano avere i giornali del nostro Paese.  Pur restando alta la percentuale dei follower inattivi, di riflesso, è sensibilmente superiore rispetto ai quotidiani italiani il numero di account “veri” – attivi.

Sono dati che, dando per scontata la buona fede ed escludendo nel caso dei giornali nostrani la possibilità, l’intenzione, di acquisto di follower, fanno comunque suonare un campanello d’allarme nella valutazione dell’efficacia della comunicazione attraverso la piattaforma di microblogging.

Scrive Marco Pratellesi che “dalle metriche, dalla capacità di misurare il valore dei contenuti e il coinvolgimento dei lettori, dipende il futuro del giornalismo digitale”.

E’ proprio per questo che ho scelto di tornare anche oggi sull’argomento con l’obiettivo di fornire delle ispirazioni che suppliscano alle inspirazioni, così da evitare di gonfiarsi il petto con numeri di nessun valore.

A margine, sempre in tema di coinvolgimento delle persone su Twitter, si segnala Commun.it, tool di relationship-management che consente di verificare per il proprio account Twitter [o per più account nella versione pro a pagamento] gli influencers, i top supporters e i followers con maggior engagement.

Vai alla barra degli strumenti