Posted on 4 dicembre 2012 by

[Il]Leggibilità Quotidiane

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+4Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

I gior­nali, il gior­na­li­smo, hanno un grave pro­blema: i temi di mag­gior rile­vanza per la società, per la demo­cra­zia e la vita pub­blica, sof­frono di un defi­cit di leg­gi­bi­lità e chia­rezza. E’ quanto emerge da uno stu­dio con­dotto dall’ Uni­ver­sity of Bri­stol e dalla School of Jour­na­lism della Car­diff University.

I temi di mag­gior spes­sore, di mag­gior valore in ter­mini di con­tri­buto alla for­ma­zione di cono­scenza e con­sa­pe­vo­lezza che un’informazione di qua­lità, un buon gior­na­li­smo, dovrebbe for­nire, quali poli­tica, ambiente, ma anche dina­mi­che dei prezzi al con­sumo e busi­ness, infor­ma­zione eco­no­mica, sono le cate­go­rie che pre­sen­tano il minor livello di leg­gi­bi­lità, di com­pren­sione, da parte del lettore.

Ana­lisi e com­mento alla ricerca nella mia rubrica set­ti­ma­nale per l’European Jour­na­lism Obser­va­tory. Buona let­tura.

Comprensione Argomenti Giornali

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+4Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page