Posted on 4 settembre 2013 by

I Giornali di Oggi

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+6Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Inve­stire sul futuro, il digi­tale, è giu­sto e dove­roso. Anzi forse è col­pe­vole non averlo fatto in maniera più gra­duale negli ultimi dieci anni ed aver atteso di essere tra­volti per intra­pren­dere il per­corso tro­van­dosi così nella situa­zione di farlo con risorse deci­sa­mente più limi­tate a causa del crollo dei ricavi.

Se però, come pare pro­prio, i ricavi deri­vanti dal car­ta­ceo con­ti­nue­ranno a rap­pre­sen­tare oltre due terzi del totale da qui ai pros­simi cin­que  anni, o forse più, disin­te­res­sar­sene sarebbe altret­tanto colpevole.

“Based on the decades-old myth of the paper­less office, I don’t expect prin­ted news to go away within my life­time.” — Kevin Sablan

“I don’t think web­si­tes will ever com­ple­tely replace new­spa­pers. I think there will always be peo­ple who want the prin­ted ver­sion for a variety of rea­sons, inclu­ding con­ve­nience, por­ta­bi­lity, etc.” — Mathew Ingram

“No. New­spa­pers as a plat­form have seve­ral advan­ta­ges over the web, both tech­ni­cal and cul­tu­ral, and they are fle­xi­ble enough to adapt in response. The big dif­fe­rence is they’ll have to adapt eco­no­mi­cally as well, which is why they’ll suf­fer more than they did with the advent of radio, TV, etc.” — Paul Bradshaw

L’adozione di sistemi che con­sen­tano di inte­grare carta e digi­tale è asso­lu­ta­mente pos­si­bile ed attuale, volendo, gra­zie a tec­no­lo­gie dif­fuse ed ampia­mente dispo­ni­bili a costi con­te­nuti quali i qr codes, che ho ribat­tez­zato action codes, e la realtà aumentata.

Sino ad oggi ci si è limi­tati a pochi e sal­tuari espe­ri­menti, appa­ri­zioni epi­so­di­che, spesso finite nel dimen­ti­ca­toio. Le oppor­tu­nità sia dal punto di vista della comu­ni­ca­zione pub­bli­ci­ta­ria che sotto il pro­filo gior­na­li­stico sono sem­pre più con­crete e la loro ado­zione per­ma­nente con­sen­ti­rebbe di rivi­ta­liz­zare il pro­dotto car­ta­ceo su entrambi i fronti.

In attesa che que­sto avvenga con­ti­nuiamo, ahimè, a leg­gere, sem­pre meno, i gior­nali di ieri.

I giornali di oggi

Le opi­nioni vir­go­let­tate di tre esperti del cali­bro di Kevin Sablan,  Mathew Ingram e Paul Brad­shaw, sono tratte dall’articolo “12 Things New­spa­pers Should Do to Sur­vive”. Da leg­gere integralmente.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+6Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page