daily mail

Bilancio DMGT Ago 2012
Pubblicato il 28 settembre 2012 by Pier Luca Santoro

L’Insostenibile Leggerezza dell’Audience Inesitabile

Il Mail Online, ver­sione digi­tale del tabloid scan­da­li­stico «Daily Mail» con­ti­nua la sua corsa. Secondo quanto ripor­tato i ricavi pub­bli­ci­tari della testata con il mag­gior numero di visi­ta­tori, di utenti, al mondo sono cre­sciuti del 72% negli ultimi 11 mesi.

Allar­gando la visione al bilan­cio pub­bli­cato da Daily Mail & Gene­ral Trust, società che pub­blica anche «Metro» e, appunto, il «Daily Mail», i ricavi pub­bli­ci­tari dell’area con­su­mer del gruppo sono calati dell’1% nono­stante una cre­scita del 7% a luglio e ad ago­sto gra­zie all’impulso for­nito dai gio­chi olim­pici di Lon­dra 2012.

Se da un lato si tratta cer­ta­mente del peso [circa il 15%] rela­ti­va­mente basso dei ricavi dal digi­tale sul totale, dall’altro lato è l’evidenza della bassa red­di­ti­vità di un pub­blico poco fedele che arriva prin­ci­pal­mente dai motori di ricerca al sen­sa­zio­na­li­smo del Mail Online.

E’ la cer­tezza del prin­ci­pio della fine delle audience mas­si­fi­cate ine­si­ta­bili e della corsa ai milioni di utenti unici di basso valore. La morte annun­ciata dei CPM.

Sul tema, da leg­gere: “Why It’s Time to Really, Truly, Improve Online Advertising”

Pubblicato il 21 marzo 2012 by Pier Luca Santoro

Informazione Spettacolo & Effetto Auditel

Asse­gnati ieri sera gli UK Press Awards, pre­sti­gioso rico­no­sci­mento del gior­na­li­smo anglosassone.

Ben 8 premi, inclusi sia quello di miglior gior­nale che di miglior quo­ti­diano online, sono stati asse­gnati al «Daily Mail», tabloid scan­da­li­stico bri­tan­nico che ha recen­te­mente sor­pas­sato «The New York Times» per numero di utenti unici, diven­tando il quo­ti­diano online con la mag­gior pene­tra­zione al mondo, gio­cando pro­prio sul ter­reno del gos­sip, dei papa­razzi e bor­der line addi­rit­tura anche sulla salute. Un orien­ta­mento spre­giu­di­cato che spesso è scon­fi­nato nel pla­gia­ri­smo o peg­gio.

Al «The Guar­dian», invece, un solo pre­mio, quello di “Scoop of the Year”, pro­prio per le rive­la­zioni che hanno sol­le­vato lo scan­dalo dei metodi usati dal «News of the World» di Mur­doch per sod­di­sfare, appunto, gli appe­titi scan­da­li­stici dei pro­pri lettori.

Si tratta della più amara delle evi­denze della sopraf­fa­zione dell’infor­ma­zione spet­ta­colo sulla qua­lità gior­na­li­stica, dell’effetto audi­tel det­tato dalla rin­corsa, tanto spa­smo­dica quanto scom­po­sta, al recu­pero delle revenues.

Pubblicato il 30 gennaio 2012 by Pier Luca Santoro

Sorpassi & [In]Successi

In que­sti giorni si è par­lato molto del sor­passo del «Mail Online» ai danni del «The New­Tork Times» che avrebbe fatto così dell’edizione online del tabloid inglese il quo­ti­diano online con il mag­gior numero di utenti unici nel mese al mondo.

Per la mia colonna set­ti­ma­nale all’interno degli spazi dell’European Jour­na­lism Obser­va­tory ho appro­fon­dito cause e con­cause del suc­cesso di visite e, soprat­tutto, ana­liz­zato se ad un volume di visite così ele­vato cor­ri­spon­dono ricavi altret­tanto entusiasmanti.

Curiosi di saperlo? Non vi resta che clic­care QUI e leg­gere il pezzo.