Posted on 7 febbraio 2014 by

La Readership della Stampa è Ampiamente Superiore all’Online

Tweet about this on Twitter21Share on Facebook21Share on Google+10Share on LinkedIn9Email this to someonePrint this page

Sono stati pub­bli­cati in que­sti giorni i dati di let­tura di quo­ti­diani e perio­dici e rela­tivi siti web per il terzo periodo di rile­va­zione di Audi­press 2013 [16 set­tem­bre – 15 dicem­bre 2013] nel giorno medio.

Gli Isti­tuti ese­cu­tori del field sono Doxa ed Ipsos; il dise­gno del cam­pione e l’elaborazione dei dati sono stati effet­tuati da Doxa. Per que­sto motivo i dati rela­tivi all’online non coin­ci­dono con quelli Audi­web. Come segnala Audi­press, si ricorda che il dato “giorno medio” — sia per la stampa sia per il web —  è la risul­tante di un cal­colo che ha come bacino di rife­ri­mento i lettori/visitatori degli ultimi 7 giorni. Per quanto riguarda spe­ci­fi­ca­ta­mente l’online la stima pre­senta un errore supe­riore al 20%, per­tanto si rac­co­manda cau­tela nella let­tura del risul­tato. Il cal­colo non è appli­ca­bile al “totale let­ture”, in quanto i casi rien­tranti nel totale let­ture fanno rife­ri­mento a let­tori che pos­sono aver letto più di una testata elencata.

Fatte le dove­rose pre­messe meto­do­lo­gi­che veniamo ai risul­tati emer­genti. Sono state sele­zio­nate i prin­ci­pali quo­ti­diani nazio­nali o comun­que con un influenza regio­nale estesa, free press inclusa.

Come mostra il gra­fico rea­liz­zato, sono stati messi a con­fronto i dati di let­to­rato, che come noto sono diversi da quelli delle ven­dite dei quo­ti­diani, ed i let­tori della cor­ri­spon­dente ver­sione online. Pas­sando il cur­sore sulle barre si visua­liz­zano i valori asso­luti; tutti i dati sono per mille.

Viene sfa­tato uno dei tanti “miti” rela­ti­va­mente al fatto che il let­to­rato online sia supe­riore a quello della carta stam­pata. Infatti, anche con­si­de­rando il 20% di errore, per tutte le testate la rea­der­ship del car­ta­ceo è net­ta­mente supe­riore a quella sul web. Aspetto che si con­ferma anche, sep­pur sia scor­retto uti­liz­zare dati, rile­va­zioni, che hanno meto­do­lo­gie diverse, met­tendo a con­fronto i dati di let­to­rato della stampa con gli utenti unici nel giorno medio di Audiweb.

L’unico quo­ti­diano che ha un rap­porto abba­stanza vicino è «Il Fatto Quo­ti­diano» che secondo Audi­press ha 484mila let­tori del car­ta­ceo e 216mila online, per tutti gli altri il rap­porto è di almeno 3 ad 1 a favore del car­ta­ceo. La free press che, a pre­scin­dere dalla sua qua­lità, ha comun­que una rea­der­ship rile­vante nella ver­sione stam­pata online non esiste.

Come si suol dire, carta canta.

Tweet about this on Twitter21Share on Facebook21Share on Google+10Share on LinkedIn9Email this to someonePrint this page