advertising

ADV Stampa 2015 Vs 2014
Posted on 1 febbraio 2016 by Pier Luca Santoro

ChartaMente

Pubblicati i dati di consuntivo degli investimenti pubblicitari sulla carta stampata in Italia.

Fatto 100 il fatturato della stampa nel 2015 i periodici pesano il 35.4% rispetto al 34.7% del 2014 un incidenza che cresce, anche se di poco, poiché a valore il calo di settimanali e mensili è inferiore a quello dei quotidiani che registrano una flessione del 6.6% rispetto all’anno precedente.

Diverso il trend per quanto riguarda gli spazi con i quotidiani sostanzialmente stabili [+0.6%] ed i periodici che hanno un calo del 1.3%. Per quanto riguarda i quotidiani la tendenza a spazi mostra il seguente andamento rispetto al 2014: la nazionale +2.4%, commerciale locale +0.5%, di servizio +4.7% e rubricata -12.2%, l’unica tipologia che cala anche a spazi oltre che a valore.

Possibili considerazioni su questa dicotomia tra andamento a fatturato ed a spazi restano valide quelle scritte la scorsa settimana, direi.

ADV Stampa 2015 Vs 2014

facebooks_mobile_users_n
Posted on 29 gennaio 2016 by Pier Luca Santoro

Post-it

Una sele­zione ragio­nata delle noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non per­dere. A par­tire da questa settimana que­sta rubrica è parte inte­grante di Wolf e dun­que viene pub­bli­cata gra­tui­ta­mente solo il venerdì. Se non volete per­der­vela potete ABBONARVI a con­di­zioni straordinariamente favorevoli.

  • Audience Optimization – Facebook ha recentemente lanciato Audience Optimization, strumento per aiutare gli editori a comprendere meglio gli interessi delle persone. Quale sia l’impatto e come utilizzarlo al meglio spiegato bene. Buon lavoro.
  • Social & News – Ipsos ha condotto un sondaggio su 5mila over 18 che utilizzano almeno due social. Spesso i social sono usati come antistress, come mezzo per ditrarsi, rilassarsi. Dai risultati pubblicati in questi giorni, per quanto riguarda le news, emerge che, ancora una volta, Facebook batte tutti gli altri social, compreso Twitter, come mezzo per essere informati. Al terzo posto Tumblr, piattaforma decisamente sottovalutata e sottoutilizzata da brand e newsbrand. Sapevatelo.
  • Fonti di Ricavo per gli Editori – I servizi di marketing e di comunicazione sono una delle fonti di ricavo crescenti per i publisher. Come ho avuto modo di dire a più riprese, sta scritto alla pagina uno del bigino del buon commerciale che se non è possibile aumentare il numero di clienti l’altra unica strada è quella di vendere ai clienti con i quali si ha già una relazione altri prodotti/servizi. Regolatevi.
  • Social TV – Oltre un milione di italiani nel corso del 2015 ha commentato su Twitter i 10.600 programmi televisivi , per un totale di 44 milioni di tweet e 2.3 miliardi di  OTS. Questi in estrema sintesi i numeri relativi al 2015 della Social TV in Italia secondo Nielsen.
  • Audience Inesigibile – Di audience inesigibile avevo scritto diverso tempo in riferimento al Mail Online. Ora il Financial Times segnala come la raccolta pubblicitaria proprio del Daily Mail e di Mail Online, sia per la versione stampata che per il corrispondente online, abbiano una tendenza negativa con una chiusura del 2015 al -3% e l’inizio del 2016 addirittura al -12%. Meno volume più valore, non c’è altra strada.
  • Auto-Formazione – Un interessante ed estremamente variegato elenco di corsi online gratuiti su Marketing e Management che iniziano a Febbraio adatti a tutti i livelli ed interessi. Scegliete il vostro, prego.

facebooks_mobile_users_n

Altre noti­zie e segna­la­zioni su media e comu­ni­ca­zione nella nostra pagina Face­book e, ovvia­mente, su Twit­ter. Buona lettura.

Sintesi Facebook
Posted on 28 gennaio 2016 by Pier Luca Santoro

Facebook Inarrestabile

Facebook ha pubblicato i risultati del quarto trimestre 2015 e c’è chi, come Forbes, sintetizza l’inarrestabile crescita del social network più popoloso del pianeta parlando di “Facebook’s Monster Mobile Ad Machine”.

Ci sono ora 1 miliardo di persone che usano i gruppi [+8.1% rispetto ai 925 milioni del trimestre precedente], 500 milioni di persone usano gli eventi con 125 milioni di eventi creati nel 2015, ci sono 2.5 milioni di inserzionisti, 50 milioni di fanpage di piccole e medie imprese [erano 45 milioni nel trimestre precedente] e 100 milioni di ore di video viste ogni giorno. Una crescita che definire esplosiva non è certamente esagerato.

Sintesi Facebook

Gli utenti attivi giornalieri superano il miliardo di persone con un incremento del 16.7% rispetto al quarto trimestre del 2014 e la bellezza di 934 milioni di persone attive quotidianamente da mobile [+25% rispetto al pari periodo dell’anno precedente]. Di circa 1.6 miliardi di utenti attivi nel mese il 51.7%, pari a 823 milioni di persone, accede esclusivamente da mobile.

Esplosiva la crescita dei ricavi con un +42.3% rispetto al quarto trimestre del 2014 e del 21.7% rispetto al trimestre precedente. Circa la metà dei ricavi derivanti dalla raccolta pubblicitaria [49.8%] arriva dagli USA, un quarto [24.6%] dall’Europa ed il rimanente dalla restante parte del mondo; il che significa che Facebook ha ancora ampissimi margini di ulteriore crescita.

L’ARPU totale cresce del 42% rispetto al quarto trimestre 2014, arrivando a toccare il +50.4% negli Stati Uniti ed il +30.4% in Europa; non a caso il Washington Post a commento dei risultati titola: “This is how much money you’re worth to Facebook”

Al di là di ogni possibile considerazione sono i risultati di quella che viene chiamata Symbiosis e che si basa, come dice il termine, sull’idea che le imprese e le persone abbiano mutuamente bisogno gli uni degli altri per avere successo, soddisfazione. Avete, abbiamo, ancora non molto tempo per lavorarci sopra.

ADV Quotidiani 2015
Posted on 27 gennaio 2016 by Pier Luca Santoro

Advertising Quotidiani

All’inizio di gennaio sono stati pubblicati i dati del progressivo dei primi 11 mesi dell’anno degli investimenti pubblicitari sulla stampa.

I dati, complice il periodo festivo, sono passati abbastanza inosservati, tanto ormai si sa che siamo al tracollo, nulla di nuovo sotto il sole avranno pensato i più. Invece no.

Per quanto riguarda i quotidiani infatti, se il fatturato netto della raccolta pubblicitaria conferma un trend ormai cronico con un calo del 7.2% rispetto al pari periodo dell’anno precedente, così non è per gli spazi che addirittura, sorpresa, crescono dell’1%.

Qui sta il punto, a mio avviso. Si tratta infatti, come mostra il grafico sottostante, di una tendenza costante nel tempo, con appunto gli spazi venduti che calano decisamente meno dei relativi fatturati.

Spazi e Fatturati Adv Quotidiani

Tendenza che, appunto, addirittura si ribalta nei primi 11 mesi del 2015, e che dunque lascia ipotizzare venga confermata anche per il totale dell’anno.

Sbragare sui prezzi, come si suol dire comunemente, è sempre stato il modo più facile di vendere ma anche il più pericoloso. Infatti una volta che il cliente si abitua a comprare a 30 fatto 100 il listino riportarlo al livelli superiori applicando una scontistica inferiore è impresa ardua se non impossibile.

Un fenomeno, per così dire, vero e valido in tutti i settori, in tutti i mercati in cui ho avuto nel tempo il piacere di lavorare e che si “cura” con la formazione e, soprattutto, con il training on the job, con l’affiancamento da parte del responsabile d’area e/o del direttore vendite se del caso, e che per quanto riguarda specificatamente i quotidiani porta risultati passando da venditori di colonne, di riquadri e manchette, a consulenti di comunicazione rispetto agli obiettivi del cliente. Io non conosco altra strada.

Se lavorate in/per una concessionaria di pubblicità, prendete il grafico sotto riportato, stampatelo e scriveteci sopra #IoNONSbrago ed appendetelo in ufficio come promemoria dei danni fatti a cui riparare. Buon lavoro.

ADV Quotidiani 2015

Wolf TXS
Posted on 21 gennaio 2016 by Pier Luca Santoro

Post-it

Una sele­zione ragio­nata delle noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non per­dere. Si avvisa che a par­tire dal 26 gen­naio pros­simo que­sta rubrica sarà parte inte­grante di Wolf e dun­que verrà pub­bli­cata gra­tui­ta­mente solo il venerdì. Se non volete per­der­vela ABBONATEVI ora a con­di­zioni straordinarie.

  • Facebook Sports Conversations – Secondo quanto riportato attualmente vi sono 650 milioni di iscritti a Facebook che sono fan di qualche sport. Ecco allora che Facebook lancia “Sports Conversations” un luogo dove in un unico spazio le persone possono trovare in tempo reale i risultati, statistiche, commenti dei propri contatti e molto altro ancora. Si parte con il football americano e ben presto seguiranno pallacanestro, calcio ed altri sport. Come cantava Jim Morrison, this is the end my friend…
  • Crowdfunded Journalism – Da un’analisi svolta dal Pew Research Center emerge come negli ultimi sei anni siano stati lanciati in crowdfunding su Kickstarter 658 progetti relativi al giornalismo per una raccolta totale di 6.3 milioni di dollari. Di questi la stragrande maggioranza, il 71%, è stato portato avanti da persone indipendenti da organizzazioni editoriali. L’indicatore di come l’innovazione sia estranea ai grandi editori?
  • L’Adblocker Bravo – L’adblocking è argomento “caldo” da qualche mese per l’impatto sui già disastrati conti dei publisher. Arriva ora Brave, adblocker lanciato dal CEO di Mozzilla,  che risolve i problemi di rallentamento di navigazione, soprattutto da mobile, e di privacy, proponendo nuove pubblicità i cui ricavi sono condivisi con gli editori. La sfida da vincere, anche in questo caso, è sui micropagamenti, ma se funzionasse potrebbe essere una buona soluzione.
  • Lavoro Marketing & Comunicazione – Una carrellata di alcune ricerche in corso: Responsabile Web e Social Marketing, Marketing Manager Italy & Greece, Digital Marketing Manager, Digital & Social Media SpecialistAd Sales Marketing Manager, Marketing Analyst, Social Media Manager. Buona fortuna!
  • Postare sui Social – Google vuole postare i contenuti su Facebook per te. Un paio di giorni fa Google ha brevettato un sistema di condivisione e di suggerimenti per postare i contenuti su Facebook, e sugli altri social dalle mail che si ricevono. Caro amico ti scrivo, così ti distraggo un po’…

Wolf TXS

Altre noti­zie e segna­la­zioni su media e comu­ni­ca­zione nella nostra pagina Face­book e, ovvia­mente, su Twit­ter. Buona lettura.

Older Posts
Vai alla barra degli strumenti