Pubblicato il 11 agosto 2014 by Pier Luca Santoro

News & Social

Ipsos ha con­dotto il son­dag­gio annuale “Glo­bal Trends 2014″ in 20 Paesi, Ita­lia com­presa, su un cam­pione rap­pre­sen­ta­tivo dell’universo di rife­ri­mento di più di 16.000 persone.

La ricerca prende in con­si­de­ra­zione dieci macro aree, dalla tec­no­lo­gia alla tra­di­zione pas­sando per glo­ba­liz­za­zione e fidu­cia. Nella sezione dedi­cata ai brand ine­vi­ta­bil­mente sono ana­liz­zati i com­por­ta­menti e le moti­va­zioni di uti­lizzo dei social da parte delle persone.

Come mostra il gra­fico di sin­tesi dei risul­tati sotto ripor­tato, emerge come tra le moti­va­zioni di uti­lizzo dei social la let­tura di news, di infor­ma­zione, non è certo il dri­ver principale.

Ipsos Social

In base a quanto emerge da “Face­book Top New­spa­pers 2014″, foto­gra­fia dello stato com­pe­ti­tivo delle prin­ci­pali testate occi­den­tali  che attri­bui­sce un rating di eccel­lenza alle loro stra­te­gie di rela­zione su Face­book,  l’Italia con i suoi 7 milioni di likers con­serva il pro­prio record di socia­lità. Il nostro Paese è anche al primo posto nel rap­porto likers /diffusione: 4,7 likers per ogni copia diffusa.

Dati che fanno capire, che con­fer­mano, come sia esi­guo il valore di un “like” e quanto sia neces­sa­rio sta­bi­lire stra­te­gie tese al coin­vol­gi­mento effet­tivo del let­tore, delle per­sone, se si vuole creare valore.

Ipsos Social Media

Pubblicato il 8 agosto 2014 by Pier Luca Santoro

Le News Sono Immobili

Audi­web ha pub­bli­cato i dati della mobile e total digi­tal audience del mese di Aprile 2014.

Dai dati del det­ta­glio per cate­go­ria dei siti più visi­tate ad aprile, la frui­zione da mobile rap­pre­senta quote più ele­vate sul tempo speso per i siti o appli­ca­zioni legati al mondo dei cel­lu­lari, i siti gene­ra­li­sti, di intrat­te­ni­mento di vario genere, siti o appli­ca­zioni utili per il lavoro e la con­di­vi­sione, i siti di gio­chi online ed i Social Net­work [62% su Mem­ber Communities].

Più tempo viene gene­rato da PC nella con­sul­ta­zione delle email, nella frui­zione delle news online [79% su Cur­rent Event & Glo­bal News], su siti di eCom­merce  e su siti spe­ci­fici di intrattenimento.

Le news sono immobili.

TDA_Categorie_aprile14

Pubblicato il 6 agosto 2014 by Pier Luca Santoro, Massimo Gentile

I sei principi per comunicare correttamente i dati

Sono stati pub­bli­cati in que­sti giorni  i sei prin­cipi per comu­ni­care cor­ret­ta­mente i dati.

Una chec­klist da usare come pro­me­mo­ria di tutti gli ele­menti impor­tanti che devono essere effet­tuati per una comu­ni­ca­zione di suc­cesso, che molto spesso, vedendo il livello medio delle info­gra­fi­che che cir­co­lano, ven­gono trascurati.

Noi di Data­Me­dia­Hub abbiamo rea­liz­zato la ver­sione ita­liana. Da appen­dere in uffi­cio. Buon lavoro.

dati

Pubblicato il 4 agosto 2014 by Pier Luca Santoro

Quadrato Semiotico del Click Baiting

Della corsa alla pagine viste da parte della grande mag­gio­ranza delle testate del nostro Paese, con i noti “boxini mor­bosi” o del click bai­ting attra­verso i social media, si è ampia­mente par­lato in que­sti spazi.

Sul tema, rilan­cio il qua­drato semio­tico del click bai­ting pro­po­sto da Andrea Coc­cia su Lin­kie­sta recen­te­mente che, in maniera tanto scan­zo­na­to­ria quanto effi­cace, rap­pre­senta una buona sin­tesi del fenomeno.

Com­menti is free!

quadrato_semiotico_dei_click_bait

Pubblicato il 1 agosto 2014 by Pier Luca Santoro

Twitter Transparency Report

È stato pub­bli­cato il quinto Trans­pa­rency Report da parte di Twitter.

Le richie­ste d’informazione da parte dei Governi di 58 nazioni sono aumen­tate del 77.8% rispetto al pari periodo dell’anno pre­ce­dente; in calo per quanto riguarda il nostro Paese.

Le richie­ste di rimo­zione dei con­te­nuti, comun­que di scarsa entità, sono pas­sate da 60 del primo seme­stre 2013 alle attuale 432; nes­suna per quanto riguarda l’Italia Rile­vante il non rispetto del copy­right come mostra il gra­fico sottostante.

Newer Posts
Older Posts