DigitalMente

“DigitalMente”, rubrica settimanale che ogni venerdì prova a fornire spunti e appunti su digitale e dintorni, per riflettere a tutto campo su innovazione e digitale. Oggi abbiamo scelto di parlare di TikTok in Italia.

Audiweb verso la fine della scorsa settimana ha diffuso i dati relativi alla total digital audience a gennaio 2022. Nel giorno medio si riscontra incremento dell’1,8% dell’audience online rispetto a dicembre. A livello mensile quasi 45 milioni di utenti unici [44 milioni 996 mila]. In crescita del 1% rispetto al gennaio 2021 e dello 0.9% rispetto a dicembre 2021. Stabili gli utenti da mobile, che pesano più del 90% del totale.

Se questa, in estrema sintesi, è la fotografia dell’utilizzo della Rete nel nostro Paese, in  questo scenario la penetrazione di TikTok cresce mese dopo mese. A gennaio di quest’anno gli utenti unici mensili della piattaforma social di video brevi si sono attestati a circa 12,4 milioni.

Pari al 27.5% di tutti coloro che hanno utilizzato Internet in Italia. E in crescita del 15.1% rispetto al mese precedente, e del 38.6% in dieci mesi, da aprile 2021 quando Audiweb ha iniziato a rendere disponibile pubblicamente i dati su TikTok.

Mediamente le persone che hanno usato TikTok a gennaio di quest’anno lo hanno fatto per poco meno di sei ore nel mese. Ancora distante dalle 11 ore e 29 minuti al mese di Facebook ma molto vicino alle 6 ore e 6 minuti di Instagram, stando ai dati elaborati da Vincenzo Cosenza.

Visto il boom durante Sanremo, con 703 milioni di visualizzazioni dei video con tag #Sanremo2022, c’è da attendersi che gli utenti crescano ulteriormente a febbraio. E anche la recente apertura di un proprio account ufficiale da parte di Laura Pausini, dopo che 450 mila video sono stati creati utilizzando i suoi brani ufficiali, darà ulteriore impulso alla piattaforma social in Italia.

Numeri sempre più importanti con i responsabili della piattaforma che non stanno certo a guardare, anzi. Ad esempio, a fine gennaio, è stata annunciata la  partnership con Zefr, leader mondiale nella Brand Suitability per i video, per lanciare una nuova soluzione di Brand Safety e Brand Suitability per gli annunci in-feed su TikTok in Nord America [Stati Uniti e Canada], Regno Unito e alcuni Paesi dell’UE [Francia, Germania, Italia, Polonia e Spagna], a conferma, se necessario, della rilevanza del nostro Paese per il management di TikTok.

Soluzione adottata da Merta, che rincorre sempre più, e pare in particolare affanno su Instagram, per le campagne pubblicitarie in-stream su Facebook, solo pochi giorni fa. Mentre nel frattempo TikTok ha lanciato il nuovo Brand Safety Center, hub digitale di strumenti per i brand, pensato per mettere in evidenza l’impegno per diventare la piattaforma di intrattenimento più sicura ed affidabile per persone e aziende.

Stando ai dati di We Are Social e Hootsuite, aggiornati sempre a gennaio 2022, l’85.6% degli utenti di TikTok utilizza Facebook e l’83.9% Instagram. Per contro il 47.8% degli utenti di Facebook utilizza anche TikTok. Si sale al 50.4% per coloro che usano Instagram.  Siamo pronti a scommettere che nel prossimo report la sovrapposizione sarà ancora maggiore.

[clicca per ingrandire]

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.