L’Audience delle News Online in Italia a Gennaio 2022

Audiweb verso la fine della scorsa settimana ha diffuso i dati relativi alla total digital audience a gennaio 2022. Nel giorno medio si riscontra incremento dell’1,8% dell’audience online rispetto a dicembre. A livello mensile quasi 45 milioni di utenti unici [44 milioni 996 mila]. In crescita del 1% rispetto al gennaio 2021 e dello 0.9% rispetto a dicembre 2021. Stabili gli utenti da mobile, che pesano più del 90% del totale.

Se questa, in estrema sintesi, è la fotografia dell’utilizzo della Rete nel nostro Paese, il panorama cambia per quanto riguarda l’informazione online. Infatti, l’andamento generale dell’audience delle news [la sottocategoria che Audiweb raccoglie nella definizione di “Current Events & Global News”], è in crescita di circa il 4.1% rispetto a dicembre 2021, ma è invece in calo del 2.9% rispetto a gennaio 2021, nonostante non sia stato il mese dell’anno scorso con il massimo di audience per le news online.

Tutto questo quando a gennaio di quest’anno, oltre alle presidenziali, non sono mancati i motivi d’interesse nei confronti dell’attualità con la morte di Sassoli, lo scontro tra la Regione Campania e il Governo sulla riapertura delle scuole, la corsa di Omicron, e molto altro ancora.

[Clicca per Ingrandire]

Oltre allo scenario generale sulla fruizione online delle notizie, come d’abitudine, abbiamo analizzato l’andamento specifico di ventuno testate d’informazione.

Nella battaglia per la leadership tra Corriere della Sera e Repubblica per l’undicesimo mese consecutivo è il quotidiano diretto da Molinari ad avere la peggio. Il giornale fondato da Scalfari dopo sette mesi risale sopra la soglia dei tre milioni di utenti unici nel giorno medio, ma rispetto a gennaio 2021 la distanza tra i due quotidiani cresce visto che il giornale di Via Solferino registra un calo solamente dello 0.35% mentre Repubblica perde il 14.1% dei propri utenti.

Se questa è la situazione delle due “ammiraglie” dell’informazione online in Italia, il panorama non migliora, anzi, per quanto riguarda i restanti newsbrand presi in esame.

Su 21 testate prese in considerazione, a gennaio, solamente sei di queste registrano un incremento rispetto al gennaio 2021. È Notizie.it a registrare la maggior crescita rispetto al mese corrispondente dell’anno precedente [+ 85.1%]. Per contro è Upday, l’aggregatore di notizie “powered by Samsung”, quello che registra il maggior calo [- 33.9%].

In decisa crescita invece, rispetto al dicembre 2021, tutte le testate da noi analizzate, tranne proprio Notizie.it che cala del 28.6%. Come abbiamo segnalato più volte, il giornale in questione ha un’audience estremamente volatile con una quota di traffico diretto minima, mentre search e social pesano più dell’82% del totale delle visite. L’infografica sottostante fornisce il dettaglio di tutti i newsbrand presi in esame.

In conclusione, se la sottocategoria “Current Events & Global News” perde circa il 3% degli utenti rispetto al gennaio 2021, e le testate esaminate, chi più e chi meno, registrano cali decisamente più significativi, significa che per l’informazione gli italiani si rivolgono sempre più altre fonti giornalistiche. È probabilmente questa la principale evidenza emergente alla nostra analisi, le cui implicazioni sono tutt’altro che trascurabili vista la profonda crisi di fiducia nei confronti dei media da parte degli italiani.

[Clicca per Ingrandire]

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.