DigitalMente

“DigitalMente”, rubrica settimanale che ogni venerdì prova a fornire spunti e appunti su digitale e dintorni, per riflettere a tutto campo su innovazione e digitale. Oggi abbiamo scelto di parlare di investimenti pubblicitari online.

FCP – Federazione Concessionarie Pubblicità – ha rilasciato i dati relativi agli investimenti pubblicitari online, che non includono search a pagamento, o pay-per-click che dir si voglia, e social ads, relativi ai primi dieci mesi dell’anno.

Con una crescita del 10.7%, mettendo a segno l’ottavo risultato positivo consecutivo, il mese fa segnare un +22%, rispetto al pari periodo dell’anno precedente, nel progressivo gennaio-ottobre 2021.

L’analisi per device evidenzia una crescita quasi paritaria per entrambi i comparti analizzati, con “Desktop/Tablet” al +11% e gli smartphone al +10.2%. Particolarmente rilevante l’incremento della fruizione dei contenuti pubblicitari tramite app [+55.9%] che si conferma prevalente rispetto alla crescita della modalità browsing [+ 8.3%].

Se si considera che, stando agli ultimi dati Audiweb disponibili, le persone che usano Internet da smartphone sono quasi il triplo di quelli da desktop, e il tempo speso online da mobile è circa il doppio rispetto a quello da PC, si capisce quanto vi sia uno sbilanciamento tra gli investimenti pubblicitari e la fruizione della Rete da parte delle persone.

Evidentemente a più di uno deve essere sfuggita, diciamo, la pubblicazione da parte di UPA – Utenti Pubblicità Associati – delle linee guida sulla misurazione delle audience nell’attuale scenario digitale e crossmediale, rilasciate proprio a inizio ottobre.

[clicca per ingrandire]

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.