DigitalMente

“DigitalMente”, rubrica settimanale che ogni Venerdì prova a fornire spunti e appunti su digitale e dintorni, per riflettere a tutto campo su innovazione e digitale. Oggi abbiamo scelto di parlare di vendite di copie digitali dei quotidiani.

Accertamenti Diffusione Stampa [ADS] ha rilasciato i dati relativi alle vendite dei quotidiani a luglio di quest’anno. Dopo aver analizzato il trend delle vendite delle copie cartacee dei principali quotidiani nazionali e pluriregionali, oggi ci focalizziamo invece sulle copie digitali.

Di queste abbiamo analizzato il trend delle vendite nei primi sette mesi del 2021 delle vendite di copie digitali individuali, ovvero  il totale delle copie di un’edizione digitale acquistate e pagate dal destinatario finale, che siano state pagate ad un prezzo pari o superiore al 30% dell’edizione cartacea.

Dei sedici principali quotidiani del nostro Paese solamente sette testate vendono più di 5mila copie digitali, ad un prezzo pari o superiore al 30% dell’edizione cartacea, nel giorno medio. Un primo indicatore di quanto nel complesso queste restino marginali sul totale delle vendite.

Se il quotidiano più venduto in Italia resta il Corriere della Sera, il giornale di via Solferino viene scavalcato da la Repubblica per quanto riguarda invece le copie digitali.

A luglio il quotidiano diretto da Molinari ha venduto poco più di 38mila copie digitali nel giorno medio, circa 4mila in più di quelle vendute dal giornale diretto da Fontana. Per entrambi il trend da inizio anno ad oggi è di crescita. Repubblica cresce del 10.3%. Il Corriere del 5.9%. Ma i valori restano comunque contenuti. Siamo sempre al di sotto della 40mila copie rispetto alle 242mila del Corsera e 161mila di Repubblica vendute complessivamente, a luglio, dai due giornali in questione.

Il quotidiano milanese, da tempo, effettua una politica di forte promozionalità sulle copie digitali, e infatti quelle vendite a meno del 30% del prezzo di vendita della versione cartacea sono di più di quelle invece vendute ad almeno il 30%. Per Repubblica sono invece circa un terzo.

Forte promozionalità anche per il quotidiano di Confindustria che a luglio ha venduto nel giorno medio meno di 24mila ad almeno il 30% e ben di più a meno di tali importi. Nonostante un pubblico che potenzialmente dovrebbe essere maggiormente incline ad acquistare copie digitali, il Sole24Ore è scavalcato dal Fatto per copie vendute.

Il giornale diretto da Travaglio vende praticamente tutte le copie digitali ad almeno il 30%, contrariamente al quotidiano economico-finanziario, e queste hanno un’incidenza più che significativa sul totale delle vendite. Circa la metà. Per entrambe le testate il trend dei primi sette mesi è negativo.

Gli altri tre quotidiani che vendono più di 5mila copie digitali sono la Stampa, che da aprile in poi ha superato la soglia  delle 10mila copie, il Messaggero e il Manifesto. Come per il Fatto anche per il “quotidiano comunista” le copie digitali hanno un peso importante sul totale delle vendite. Circa il 40%.

[clicca per ingrandire]

Per gli altri quotidiani presi in considerazione, come anticipato, le vendite di copie digitali sono assolutamente marginali. E nella maggior parte dei casi in calo, o bene che vada stabili. Del resto anche gli ultimi dati Eurostat sull’acquisto online di quotidiani dipingono una situazione penosa per l’Italia.

Inoltre, stupiscono i volumi di vendita di ItaliaOggi, che si attesta a valori assoluti davvero bassi. In compenso, così come per il quotidiano cattolico, forte il peso delle copie digitali omaggiate, o comunque vendute a meno del 10% della corrispondente versione cartacea. Infine, nessuno dei tre giornali di centro-destra ha vendite di copie digitali significative.

Nel corso dei prossimi 10 anni, il bundling [o rebundling] sarà la chiave per incentivare gli abbonamenti online/digital ai quotidiani. Politica alla quale, fino a questo momento gli editori di quotidiani del nostro Paese si sono dimostrati più che refrattari, con i risultati che i dati riportati sintetizzano.

[clicca per ingrandire]

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.