Gli URL più Visti su Facebook in Italia nel 2020

Facebook ha dato ad alcuni ricercatori la possibilità di analizzare gli URL più visti nel 2020. I ricercatori, tutti italiani, delle Università di  Copenaghen, Urbino e Vienna, hanno rilasciato in questi giorni i risultati relativi a dodici nazioni diverse, Italia inclusa.

Per quanto riguarda il nostro Paese i primi tre post sono di brand/aziende che hanno investito in advertising:

1) Ocean Words [“supported by Rio Mare”];

2) Disney +, con link alla landing page per l’iscrizione;

3) SumUp, altrettanto con link alla landing page.

Al quarto posto troviamo un post di un account di una testata giornalistica, TGCom24, in cui vengono veicolate teorie, tutte da verificare, sulla diffusione del COVID-19 come arma da guerra biologica creata in un laboratorio di Wuhan. A proposito dei social e di chi diffonde le “fake news”, anche sulla pandemia.

Seguono il post del video di Diodato, “Fai Rumore”, e quello dello store della birra Leffe su Amazon, anche questo come i primi tre spinto da advertising. Un articolo di “Quattroruote” sul decreto Cura Italia, visto da 14,2 milioni di persone, quello di Oltre.tv sull’igiene casalinga, visto da 14,1 milioni di persone.

Chiudono la classifica dei dieci post con il maggior numero di views il video di Frank Gabbani, e  il servizio di Piazzapulita, “dentro il reparto di terapia intensiva”, visto da 13,4 milioni di persone.

Insomma, post sponsorizzati, complottismi e risposte, o sedicenti tali, ai timori degli italiani sembrano dominare la scena. Ma per fortuna, almeno, anche la musica si prende i suoi spazi.

Quello a cui i ricercatori non danno risposta, limitandosi alla sola diffusione dei dati raccolti, è la domanda di fondo che alimenta il dibattito, spesso caratterizzato da prese di posizione che partono da chiari interessi di parte, su se tutto ciò sia responsabilità di Facebook, e più in generale delle piattaforme social, o se invece tale responsabilità ricada su chi ha utilizzato i social per diffonderli, spesso traendone, direttamente o indirettamente, un beneficio. Dal nostro personalissimo punto di vista propenderemmo per la seconda ipotesi di lavoro.

[clicca per ingrandire]

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.