DigitalMente

“DigitalMente”, rubrica settimanale che ogni Venerdì prova a fornire spunti e appunti su digitale e dintorni, per riflettere a tutto campo su innovazione e digitale. Oggi abbiamo scelto di parlare di “nativi digitali”.

Il grave ritardo nella digitalizzazione dell’economia e della società, con la dimensione “capitale umano”, ovvero quella che riguarda le competenze digitali, ad un livello talmente basso tanto da portare l’Italia a collocarsi all’ultimo posto nell’UE, si basa su tutta una serie di cose non fatte, e/o fatte male, nel corso degli anni.

Arretratezza che, a nostro modo di vedere, si basa anche su una serie di equivoci, diciamo, dei quali il principale è un approccio tecnocratico, basato sulla tecnologia e non sulla valorizzazione, attraverso l’accrescimento di conoscenze e competenze, delle persone.

Tra questi equivoci uno dei più diffusi, e che maggiormente si sono perpetuati nel tempo, è quello relativo ai cosidetti “nativi digitali“, per i quali si è dato per scontato l’assioma che essere nati nell’era di Internet equivalesse ad essere attrezzati culturalmente per affrontare adeguatamente il “mondo 2.0”.

Un grande abbaglio che i dati pubblicati da Eurostat in questi giorni, relativi alle competenze digitali di base o superiori dei giovani di età compresa tra 16 e 24 anni anni, certificano in tutta la sua crudezza.

Infatti, stando al trend 2015 – 2019 [dal quale manca il 2017 per scarsa affidabilità dei dati] gli italiani tra 16 e 24 anni che hanno competenze digitali di base o superiori alla media, non solo sono in calo ma, a fine 2019, ci vedono in 25esima posizione, dietro solamente a Bulgaria e Romania, nella UE27. Problema che infatti neppure la spinta al digitale data dal periodo di lockdown è riuscito a colmare.

Con la digitalizzazione tra le priorità dell’Europa, e una quota dei fondi destinanti all’Italia nell’ambito del “recovery fund” destinata proprio a tale priorità, ci si augura vivamente che si ponga fine alla cantonata sui nativi digitali, che sono il nostro presente, e il nostro futuro.

nativi digitali

[clicca per ingrandire]

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.