Continua la Crescita di Pinterest, Ma non Tutto è Oro quel che Luccica

Pinterest, alla fine della scorsa settimana, ha presentato i risultati relativi al terzo trimestre del 2019. Nel trimestre la piattaforma social ha modificato il proprio algoritmo per migliorare la parte relativa ai contenuti raccomandati/suggeriti. Lanciato, come altre piattaforme social, il “dark mode”, che pare tanto vada di moda. Ha effettuato l’espansione della disponibilità del proprio ad manager in 29 nazioni, rispetto alle 19 del secondo trimestre, e lanciato le “Shop Tabs” per i profili business. A tutto questo si è anche aggiunta la “Pinterest Academy” con nove moduli, attualmente diponibili in Stati Uniti, Canada, UK, Australia, Francia, Germania.

I risultati non si sono fatti attendere, con gli utenti unici mensili che arrivano a 322 milioni, in crescita del 7.3% rispetto al trimestre precedente, e addirittura del 28% rispetto al terzo trimestre del 2018. Galoppano anche i ricavi, che si attestano a 280 milioni di dollari, con una crescita del 7.2% rispetto al secondo trimestre del 2019, e di ben il 47% rispetto al pari periodo dell’anno precedente. Nella lettera agli azionisti viene detto che ci si attende di chiudere il 2019 con ricavi in crescita tra il 46 e il 48% rispetto al 2018.

Nonostante tutto questo il titolo, dopo l’annuncio dei risultati, Pinterest ha registrato una flessione del titolo significativa, chiudendo la settimana addirittura al -17%. I motivi ci sono tutti.

Infatti, mentre gli utenti attivi mensili negli Stati Uniti sono cresciuti dell’8% su base annua, raggiungendo gli 87 milioni nel terzo trimestre, gli utenti internazionali sono aumentati del 38% a 235 milioni. Tuttavia, Pinterest ha raccolto solo 13 centesimi per ogni utente straniero nel trimestre. Le entrate internazionali in totale sono più che triplicate nel trimestre da una piccola base, da circa $ 9 milioni a circa $ 28 milioni. La pubblicità internazionale rappresenta attualmente oltre il 10% delle entrate totali di Pinterest, dopo aver rappresentato meno del 5% delle vendite nello stesso trimestre di un anno fa.

Pinterest, come abbiamo visto, si concentra sull’espansione all’estero, in particolare nella sua attività pubblicitaria. La società è in grado di monetizzare bene i suoi utenti americani, guadagnando $ 2.93 per utente negli Stati Uniti durante il trimestre, ma il suo pubblico internazionale vale solamente $ 0.13 per utente.

Insomma, gli USA, almeno in termini di crescita di utenti, appaiono prossimi alla saturazione, mentre il resto del mondo è ancora ben distante dal dare risultati economici degni di questo nome, con tutta l’incertezza che questo comporta, nonostante la fiducia di cui gode sia superiore a quella della maggior parte delle altre piattaforme social, tanto da “trollare” Twitter sulla questione degli annunci pubblicitari dei politici.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.