#IJF19 Secondo Noi

Inizia oggi la tredicesima edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia. Probabilmente l’evento di maggior rilevanza in tutta Europa su media e “giornalismi”.

Ecco che allora abbiamo deciso di pubblicare quest’oggi la nostra personalissima guida al Festival, con gli eventi che secondo il gruppo di lavoro di DataMediaHub sono da non perdere.

Di seguito la lista in ordine cronologico:

  • Come i giornalisti possono costruire comunità informate su Facebook, dalle 10:00 alle 12:00 di Mercoledì 3/04/2019. Questo workshop illustrerà come l’uso di “prodotti” Facebook, quali i Gruppi e Facebook Live, possono aiutare i giornalisti a scoprire contenuti, accrescere il proprio pubblico e raccontare storie attraverso la costruzione di comunità coinvolte;
  • Come gestire una redazione indipendente: i segreti per farla funzionare economicamente, dalle 10:00 alle 11:00 Giovedì 4/04/2019. Quali sono le principali sfide nel gestire una redazione indipendente e come farla funzionare economicamente? Cosa si può imparare dai modelli tradizionali e dove sono i limiti? Quali sono le possibili fonti di finanziamento e quali dovrebbero essere prese in considerazione per garantire un’indipendenza sostenibile?;
  • Perché è importante ascoltare i lettori, dalle 11:00 alle 12:00 di Giovedì 4/04/2019. In questo panel vedremo tre testate che considerano il rapporto con i lettori la chiave per il sucesso, esploreremo quali strategie sono state adottate e perché ascoltare i lettori può essere centrale per la sostenibilità editoriale ed economica;
  • Tool per tracciare l’impatto delle notizie, dalle 11:30 alle 13:00 di Giovedì 4/04/2019. In questa sessione, imparerai a conoscere Impact Tracker e il framework che CIR ha sviluppato per documentare e apprendere dai risultati derivanti dal nostro lavoro, sia per aiutare a informare i nostri piani strategici sia per comunicare il valore del lavoro giornalistico a pubblico e sostenitori. Lo strumento è open source. Imparerai come usarlo nella tua redazione e comprendereai meglio i modi in cui può integrare altri strumenti di misurazione nelle operazioni commerciali e di giornalismo su larga scala;
  • Giornalismo, comunità e Facebook, dalle 12:00 alle 13:00 di Giovedì 4/04/2019.  In questo workshop ascolterai da editori regionali come interagiscono con i loro lettori e costruiscono comunità. Sentirai anche da Facebook quali sono gli strumenti e i servizi che possono aiutare i giornalisti a raggiungere il pubblico;
  • Manuale di data journalism: chiedimi qualsiasi cosa, dalle 14:00 alle 15:00 di Giovedì 4/04/2019. Partecipa a un incontro interattivo, con i tre autori della nuova edizione del “Data journalism Handbook” [2019] per guardare in modo critico al data journalism in una società dove i dati sono ormai omnipresenti;
  • Nuovi modelli, nuovo giornalismo: la rivoluzione del business è anche rivoluzione dei contenuti?, dalle 14:00 alle 15:00 di Giovedì 4/04/2019. Pubblicazioni come The Conversation, The Local Sweden, Politico, openDemocracy e De Correspondent, hanno trovato il modo di finanziare il giornalismo di qualità. Ma cosa significano questi modelli per i contenuti?;
  • Giornalismo collaborativo: esempi da tutto il mondo, dalle 17:00 alle 18:00 di Giovedì 4/04/2019. Questo workshop coprirà tre aree chiave: 1. Una revisione dei modelli comuni di collaborazione, basata sullo studio Comparating models of collaborative journalism 2. Discussione di 4-6 importanti progetti da diverse parti del mondo, lezioni apprese dai progetti citati e come possono applicarsi ai progetti in cui i partecipanti al workshop possono essere coinvolti o considerare in futuro 3. Conversazioni aperte e programmi di lavoro per aiutare i partecipanti a pensare attraverso i progetti che stanno prendendo in considerazione;
  • Criticare Facebook? Certo! Lasciarlo? Perché?, dalle 18:00 alle 19:00 di Giovedì 4/04/2019. Facebook e Twitter vengono incolpati di quasi tutti i mali della società. Le aziende tecnologiche hanno fallito? Sicuro. Ma i giornalisti giustificano l’abbandono delle piattaforme sociali e voltano le spalle alle comunità che hanno finalmente trovato una voce? Quei giornalisti stanno prendendo una posizione morale o stanno alimentando un panico morale? Il panel vedrà la parecipazione, tra gli altri, di Jeff Jarvis, Alan Rusbridger, e Jesper Doub;
  • Storytelling attraverso i video su Facebook, dalle 10:00 alle 11:00 di Venerdì 5/04/2019. In questo workshop imparerai come coinvolgere il tuo pubblico creando video che siano social e interattivi. Scopri gli ultimi strumenti e le migliori pratiche video di Facebook in grado di supportare lo sviluppo dei tuoi contenuti e aiutarti a raggiungere più persone sulla piattaforma;
  • Membership che conta: non si tratta solo di soldi, ma di fiducia, trasparenza e apprendimento, dalle 11:00 alle 12:00 di Venerdì 5/04/2019. Questo panel è per le persone interessate ai modelli di business e al giornalismo impegnato attraverso gli utenti, inclusi giornalisti ed editori che lavorano in redazioni orientate alla membership, organizzazioni che considerano la ristrutturazione o il passaggio a questo modello, e chiunque altro ne desideri una  comprensione più profonda. Tema relativamente al quale, per inciso, avevamo tenuto un workshop nell’edizione 2015 del Festival;
  • Conquistare la fiducia dei lettori, dalle 14:00 alle 15:00 di Venerdì 5/04/2019. Come gestire le risorse della redazione per ottimizzare la fiducia. Vale la pena tutto questo nuovo lavoro? Cosa possono apprendere gli organi di stampa quando lavorano per ottimizzare la fiducia? Panel che vede, tra gli altri, la partecipazione di Anna Masera, garante del lettore de “La Stampa”;
  • Ri-disegnare il futuro del giornalismo, dalle 15:00 alle 16:00 di Venerdì 5/04/2019. Partecipa a questo esercizio di immersione profonda e usa gli strumenti per elaborare il futuro del giornalismo attraverso il design;
  • Lezioni di engagement da tutta Europa, dalle 15:00 alle 16:00 di Venerdì 5/04/2019. Incontra e discuti dal vivo con pionieri del giornalismo  provenienti da da Francia [Live Magazine], Finlandia [Helsingin Sanomat], Romania [DoR], e Danimarca [Zetland];
  • Quale futuro per il business dell’informazione?, dalle 16:00 alle 17:00 di Venerdì 5/04/2019. Con le tradizionali fonti di entrata in declino inevitabile, poiché le persone ormai preferiscono i media digitali, quali sono le prospettive economiche per l’industria dell’informazione? Quali modelli sono sviluppati per finanziare il giornalismo indipendente e professionale, e quale ruolo possono avere i giornalisti nel garantire le basi economiche della professione?;
  • Esplorare l’intersezione tra modelli di business e giornalismo di qualità, dalle 17:00 alle 18:00 di Venerdì 5/04/2019. Il panel esaminerà in che modo le pubblicazioni editoriali si assicurano di avere la giusta cultura, la struttura analitica e il modello economico per supportare le attività e come i diversi modelli di economici modellano gli output senza compromettere l’integrità del loro giornalismo;
  • Cambiare le regole del gioco: una nuova generazione di media, dalle 18:00 alle 19:00 di Venerdì 5/04/2019. Negli ultimi anni, un certo numero di nuovi attori nei media, con modelli di business innovativi, è emerso in vari mercati in tutto il mondo. I media online incentrati sui lettori e incentrati sulla community sono in aumento. Che cosa hanno in comune questi nuovi protagonisti, cosa li differenzia? Una discussione aperta;
  • Google News Initiative: data journalism per le redazioni locali, dalle 10:00 alle 11:00 di Sabato 6/04/2019. In che modo le testate locali possono raccontare storie basate sui dati, per le loro comunità, e come possono aiutare gli strumenti open source, alcuni dei quali supportati da Google? Questa sessione ti mostrerà vari strumenti, lasciandoti alla fine con nuovi esempi e nuove abilità;
  • App di messaggistica: le migliori pratiche per le redazioni, dalle 14:00 alle 15:00 di Sabato 6/04/2019. Questo panel riunisce giornalisti e tecnici che hanno lavorato per sperimentare nuovi formati di contenuti, app e strategie per uno storytelling e un giornalismo efficaci utilizzando interfacce basate su chat. Come dovrebbero le redazioni pensare al ruolo emergente delle app di chat nel loro lavoro quotidiano? In che modo i giornalisti possono mitigare i rischi quando lavorano con queste piattaforme? Quali preoccupazioni etiche e sulla privacy dovrebbero avere i giornalisti quando utilizzano queste piattaforme?;
  • Editori e piattaforme: strategie per il 2019, dalle 15:00 alle 16:00 di Sabato 6/04/2019. La relazione tra piattaforme ed editori è oggi una caratteristica del giornalismo. Qual è lo stato della relazione tra editoriale, condivisione dei dati, sviluppo del prodotto e relazioni commerciali;
  • Da Seneca, a Fedez, and beyond: il Bacio Perugina, dalle 16:00 alle 17:00 di Sabato 6/04/2019. Da Seneca, a Fedez, and beyond: il Bacio Perugina – dal cartiglio ai Social, da cioccolatino a simbolo comunicativo [quasi] centenario, cosa ci insegna dei media questa icona del Made in Italy;
  • Qual è la tua strategia podcast?, dalle 17:00alle 18:00 di Sabato 6/04/2019. Jake Shapiro è uno dei primi innovatori che ha contribuito a plasmare il podcast e le industrie della radio pubblica e presenterà e condurrà una discussione sulle ultime tendenze, sviluppi e strategie di successo nel settore dei podcast negli Stati Uniti;
  • Scavare fossati, nutrire coccodrilli. Zerocalcare fra stato dell’arte e stato dell’anima, dalle 19:30 alle 20:30 di Sabato 6/04/2019. Un incontro in cui si ripercorre la mirabolante carriera e si svela il segreto per rimanere mediamente infelici;
  • Data-driven journalism: come estrarre dati dai social e rappresentarli, dalle 11:00 alle 12:00 di Domenica 7/04/2019. Nel workshop verranno appresi i rudimenti per l’estrazione dei dati e informazioni dai social per creare contenuti giornalistici. Un laboratorio pratico nel quale i partecipanti potranno imparare praticamente come estrarre dati e/o informazioni al fine di creare contenuti giornalistici [e smetterla con articoli tipo “Il popolo della Rete dice che…”, e varianti sul tema], e come visualizzare i dati, pur senza avere capacità di programmazione. Anche quest’anno il nostro minimo contributo al Festival, e al miglioramento dell’ecosistema dell’informazione, che [quasi], chiude questa edizione.

Naturalmente, come premesso, si tratta di una nostra personalissima selezione. Guardando il programma completo siamo certi che troverete altre cose di assoluto interesse. Se venite a Perugia ci vediamo lì, con grande piacere, altrimenti potete seguire il live streaming di tutte le sessioni sul sito del festival e/o sul canale dedicato di YouTube.

Nei prossimi giorni, come ogni anno, pubblicheremo l’analisi delle conversazioni sui social relativamente a #IJF19, di cui vi forniamo una prima anticipazione con la “theme cloud” per sentiment delle parole associate alle citazioni negli ultimi trenta giorni del hashtag della manifestazione.

[clicca per ingrandire]

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.