La Readership dei Quotidiani Nazionali

Sono stati pubblicati i dati della rilevazione Audipress 2018/II sulla readership di quotidiani e periodici nel nostro Paese.

Complessivamente, nel giorno medio, sono poco meno di 16.3 milioni gli italiani che hanno letto un quotidiano. Di questi, quasi due terzi, il 59.9%, non ha comprato la copia del giornale che ha letto, avendola avuta da altri, prestata, o altro. Secondo i dati Audipress 2017/III, i lettori erano 16.8 milioni, dei quali il 58.5% non aveva acquistato la copia letta.

Dunque, da un lato diminuiscono ulteriormente i lettori, che nella rilevazione Audipress 2014/III erano 19.4 milioni, dall’altro lato, crescono coloro che non pagano per il giornale che leggono,  con buona pace di coloro che “è la gratuità del Web che ha ucciso la carta stampata”.

Abbiamo scelto di approfondire la questione andando a confrontare l’andamento della readership dei quotidiani nazionali e di quelli a diffusione pluri-regionale.

Complessivamente i quattordici quotidiani presi in  considerazione calano dai 15.4 milioni della rilevazione  Audipress 2017/III agli attuali 14.9 milioni, con una flessione del 3.3%.

Il Giornale e Avvenire nel complesso, considerando i dati dei lettori sia della versione cartacea che della “replica digitale”, sono i due quotidiani che registrano il maggior calo con una flessione per entrambi attorno al 10%. Il giornale con la minor readership è ItaliaOggi, molto distante dai valori del diretto concorrente: Il Sole24Ore.

Solo un quotidiano vede crescere il proprio lettorato: Il Messaggero, che aumenta del 3.5% nel periodo preso in considerazione. Tra i due grandi quotidiani nazionali: Corsera e Repubblica, è il quotidiano diretto da Mario Calabresi ad avere la peggio con un calo del 6.5% rispetto alla flessione del 2.8% del giornale di Via Solferino.

Se dunque tutti i giornali si assiste ad un calo della readership nella versione cartacea e/o digitale, cosa succede invece per quanto riguarda esclusivamente la “replica digitale”?, ovvero la riproduzione fedele del quotidiano cartaceo come definita da ADS.

In questo caso per molti giornali naturalmente si assiste ad una crescita, ma se, ad esempio, Repubblica perde 132mila lettori complessivamente, i lettori della replica digitale crescono in maniera non proporzionale aumentando, nel caso specifico, di solamente 9mila lettori. Lo stesso avviene in generale, in misura maggiore o minore, per praticamente tutti i quotidiani analizzati.

Avvenire, oltre ad essere, come detto uno dei quotidiani che registra la maggior flessione percentuale di lettori, ottiene anche il palmares, si fa per dire, del giornale con il minor numero di lettori della versione digitale. A voler essere “ficcanti” [ma realisti?], per ogni lettore deceduto della versione cartacea del quotidiano cattolico non vi è neppure il minimo rimpiazzo dal digitale, come invece avviene, seppur molto parzialmente, per gli altri giornali.

Lo abbiamo scritto a chiare lettere poco più di quattro anni fa, in una profezia tanto facile quanto amara, ma realistica, pare davvero. I giornali sono morti, come si proclama ormai da almeno un lustro, ma la questione non è se siano morti quelli di carta e quante speranze, quante possibilità abbiano quelli digitali/online, è l’idea di giornale come pacchetto monolitico ad essere defunta e con essa i modelli di business che l’hanno caratterizzato negli ultimi 100 anni. Amen!

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.