Storytelling Vs Giornalismo

Storytelling è una delle tante parole che a furia di essere utilizzata, spesso a sproposito, è divenuta vuota, priva di significato. La ricerca del termine restituisce ben 77.2 milioni di risultati in 0.45 secondi. Il primo spiega che si tratta di «L’arte del raccontare storie impiegata come strategia di comunicazione persuasiva, specialmente in ambito politico, economico ed aziendale», fornendo come esempio: «alcune aziende hanno sviluppato la forma dello storytelling per comunicare con i propri stakeholder». Ambito nel quale vi è ampia applicazione, più o meno ben fatta, e che è proprio della narrativa della comunicazione d’impresa per coinvolgere e convincere.

Storytelling, naturalmente, è anche un modo di narrare le notizie, come testimonia, anche, il lavoro del Financial Times, The Uber Game, che ha vinto l’OJA, dell’Online News Association, come, appunto, miglior esperienza di storytelling per le grandi testate.

Ben diversa la questione quando, nell’era della “post-verità“, il termine storytelling assume invece la connotazione negativa del raccontare storie a fini manipolatori. Si tratta, ahimè, di una pratica della quale, dall’agente Betulla al metodo Boffo,  pare esservi una tradizione di lunga data, diciamo, nel giornalismo nostrano, ma l’impressione è che sia in corso attualmente un’intensificazione del fenomeno.

Un primo elemento è la narrazione dell’intervista a Di Battista a Ottoemezzo con i titoli dei del giorno dopo dei giornali che formavano un coro. Ansa: Di Battista contro la Lega «Restituisca il maltolto». Repubblica: Fondi Lega, Di Battista attacca «Restituiscano il maltolto». Il Giornale: Di Battista attacca Salvini. Tg.com: Di Battista: «La Lega rispetti la sentenza». Libero: «Di Battista contro Salvini, ridacci i soldi che ti sei pappato», mentre in realtà l’esponente del M5S ha rilasciato dichiarazioni molto diverse.

Dinamiche che abbiamo visto con «la fabbrica dei troll contro Mattarella», per i quali si sarebbe addirittura mosso l’antiterrorismo, e dei quali naturalmente non si è saputo più nulla essendo una bufala di dimensioni gigantesche. Oppure il mito de “La Bestia” di Salvini, di cui si parla dal lontano 2016, tornata di attualità recentemente, che in realtà non esiste, o meglio è semplicemente un sistema di social listening, come quello che usiamo anche noi, e “le bestie” sono i media che amplificano a dismisura la portata del messaggio del leader leghista. O ancora, prime pagine che non riportano la notizia del raggiungimento dell’accordo dell’Ilva, e dichiarazioni estrapolate dal contesto, tanto per stare ai fatti più recenti.

L’elenco potrebbe continuare con una lista molto lunga ma ci pare che gli esempi forniti siano sufficienti a descrivere un situazione che definire di mal costume è un eufemismo. Si tratta di aspetti che evidentemente sono ben distanti da una definizione condivisa [di qualità] del giornalismo.

Scriveva tempo fa Hillary Rosner – Independent journalist in the medium formerly known as print – che «Se lo script prende il sopravvento sullo scritto e il reality sulla realtà, il giornalismo cambia natura e semplicemente cessa di essere sé stesso. Il pubblico deve saperlo». A vedere i dati di vendita dei giornali pare essersene accorto ampiamente.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.