Il Bilancio del [Social Media] Marketing di Taffo Funeral Services

Il mio arti­co­lo del­la scor­sa set­ti­ma­na, nel qua­le ana­liz­za­vo i risul­ta­ti sui social di quel­la che il comu­ni­ca­to stam­pa azien­da­le defi­ni­va «Come tut­te le ini­zia­ti­ve di Taf­fo, anche que­sta cer­ta­men­te inva­de­rà i social di foto e rac­con­ti», dimo­stran­do che era un flop, ha gene­ra­to un dibat­ti­to abba­stan­za acce­so, dicia­mo.

Sul mio pro­fi­lo per­so­na­le Face­book alcu­ni sog­get­ti che lavo­ra­no, o han­no lavo­ra­to, per agen­zie al ser­vi­zio dell’azienda in que­stio­ne mi han­no attac­ca­to, andan­do anche sul per­so­na­le, ed anche all’interno di alcu­ni grup­pi di inte­res­se pro­fes­sio­na­le rela­ti­vi al tema il dibat­ti­to è sta­to par­ti­co­lar­men­te viva­ce, soprat­tut­to all’interno del grup­po di Wolf, new­slet­ter a paga­men­to del­la qua­le sono sta­to co-fon­da­to­re, dal qua­le sono arri­va­te con­si­de­ra­zio­ni cri­ti­che rela­ti­va­men­te al fat­to che il suc­ces­so, o l’insuccesso di Taf­fo, andas­se misu­ra­to non in base alle metri­che da me sele­zio­na­te — che infat­ti era­no rela­ti­ve ad un fat­to spe­ci­fi­co — ben­sì su altri cri­te­ri a comin­cia­re dal fat­tu­ra­to [NB: Si trat­ta di grup­pi, di com­mu­ni­ty d’interesse, chiu­si, dun­que per leg­ge­re biso­gna iscri­ver­si o esse­re già iscrit­ti].

Al di là del caso spe­ci­fi­co, rela­ti­va­men­te al qua­le mi ero espres­so in pre­ce­den­za, sup­por­ta­to dai dati come d’abitudine, su cosa pen­sas­si del social media mar­ke­ting di Taf­fo e del­la sua stra­te­gia di comu­ni­ca­zio­ne più in gene­ra­le, ho dun­que deci­so di appro­fon­di­re, mes­so mano al por­ta­fo­glio ed acqui­sta­to i bilan­ci di Taf­fo Socie­tà a Respon­sa­bi­li­tà Limi­ta­ta [que­sta la deno­mi­na­zio­ne lega­le].

Pri­ma di entra­re nel meri­to una nota. Taf­fo ha ini­zia­to la pro­pria atti­vi­tà sui social a Mar­zo 2015, dun­que sia i dati del 2015 che, a mag­gior ragio­ne, quel­li del 2016 sono signi­fi­ca­ti­vi per trar­re un bilan­cio, let­te­ral­men­te, del­la bon­tà, o meno, del­la stra­te­gia di comu­ni­ca­zio­ne e dei suoi risul­ta­ti con­cre­ti.

Ciò det­to, Taf­fo chiu­de il 2016 con un fat­tu­ra­to in calo del 38.2% rispet­to al 2013 e del -23.8% rispet­to al 2014, pri­ma che appun­to ini­zias­se la pro­pria stra­te­gia che mol­ti “social­co­si wan­na­be” e affi­ni accla­ma­no per la “genia­li­tà” tan­to da por­tar­la al Web Mar­ke­ting Festi­val come case stu­dy di suc­ces­so dichia­ran­do, pare, aumen­ti di fat­tu­ra­to del 200%, e dichia­ran­do­ne le fina­li­tà inclu­sa quel­la natu­ral­men­te di entra­re in con­tat­to con nuo­vi clien­ti.

Se dun­que l’andamento del fat­tu­ra­to è tutt’altro che il “mira­co­lo” che vie­ne rac­con­ta­to pour cau­se, altret­tan­to avvie­ne con il mar­gi­ne ope­ra­ti­vo lor­do che pas­sa da oltre 1.2 milio­ni di euro del 2014 a 150mila euro del 2016. Anche l’utile paga­te le tas­se, di rifles­so, dai cir­ca 253mila euro del 2014 scen­de a 64mila euro nel 2016 [-74.7%].

Se a que­sto si aggiun­ge che in real­tà i Taf­fo sono due, con lo stes­so nome e solo diver­so domi­nio [taffo.it e taffo.com], con una stra­te­gia comu­ni­ca­ti­va che si somi­glia in tut­to e per tut­to, si com­ple­ta la com­pren­sio­ne di quan­to inef­fi­ca­ce sia la stra­te­gia di mar­ke­ting e la rela­ti­va comu­ni­ca­zio­ne, come, appun­to, testi­mo­nia­no i dati di bilan­cio.

Insom­ma, come dico spes­so quan­do fac­cio for­ma­zio­ne sul tema, il pro­ble­ma è che nel social media mar­ke­ting la paro­la che fa la dif­fe­ren­za è mar­ke­ting. È evi­den­te dai risul­ta­ti che di que­sta disci­pli­na sia­no a digiu­no in azien­da e pur­trop­po sia­no mal con­si­glia­ti da chi dovreb­be assi­ster­li in tal sen­so. Vedia­mo di por­re la pie­tra tom­ba­le, per resta­re a tema, una vol­te per tut­te sul­la “genia­li­tà” del­la comu­ni­ca­zio­ne di Taf­fo e di tor­na­re il pri­ma pos­si­bi­le alle cose serie, al mar­ke­ting, quel­lo vero.

L’infografica sot­to­stan­te rias­su­me i dati prin­ci­pa­li degli ulti­mi 4 eser­ci­zi di Taf­fo Socie­tà a Respon­sa­bi­li­tà Limi­ta­ta. I bilan­ci inte­gra­li ven­go­no resi dispo­ni­bi­li on demand, su richie­sta, com­pi­lan­do il modu­lo.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

About Pier Luca Santoro 3086 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento