Per gli Italiani la Rete è [Quasi] Solo Social & Chat

Audi­web ha pub­bli­ca­to i dati del­la total digi­tal audien­ce del mese di Set­tem­bre. Con 32.7 milio­ni di uten­ti uni­ci men­si­li, la total digi­tal audien­ce a set­tem­bre ha rag­giun­to cir­ca il 60% del­la popo­la­zio­ne di 2+ anni, onli­ne tra­mi­te i devi­ce rile­va­ti: PC e Mobi­le [smart­pho­ne e/o tablet]. Nel gior­no medio sono sta­ti 25.4 milio­ni gli ita­lia­ni che si sono col­le­ga­ti alme­no una vol­ta a inter­net, tra­scor­ren­do in media 2 ore e 11 minu­ti a per­so­na. Più in det­ta­glio, nel gior­no medio han­no navi­ga­to da PC 11 milio­ni di ita­lia­ni [il 20% del­la popo­la­zio­ne 2+ anni] e/o da mobi­le — smart­pho­ne e/o tablet — 22.7 milio­ni [il 51.8% del­la popo­la­zio­ne tra i 18 e i 74 anni].

Se dun­que la frui­zio­ne del­la Rete avvie­ne ormai mol­to di più da mobi­le che da PC, ed anche il tem­po tra­scor­so onli­ne da mobi­le è più del dop­pio che da PC, cosa fan­no gli ita­lia­ni in Rete?

Tra i ser­vi­zi e i con­te­nu­ti che con­qui­sta­no l’attenzione di alme­no l’80% degli ita­lia­ni onli­ne si posi­zio­na­no anco­ra i ser­vi­zi dedi­ca­ti alla ricer­ca di con­te­nu­ti e ser­vi­zi onli­ne [cate­go­ria Search, con il 93.6% degli ita­lia­ni onli­ne nel mese di set­tem­bre], i por­ta­li gene­ra­li­sti [con il 55.8% del­la popo­la­zio­ne], i ser­vi­zi e stru­men­ti onli­ne del­la cate­go­ria “Inter­net Tools / Web Ser­vi­ces” [53.2%], i social net­work [Mem­ber Com­mu­ni­ties con il 51.4%], i siti dedi­ca­ti ai tool e soft­ware [50.1%], e siti e appli­ca­zio­ni dedi­ca­ti alla distri­bu­zio­ne e alla frui­zio­ne di con­te­nu­ti video [49% per la cate­go­ria “Video/Movies”].

Al fon­do com­pa­io­no anche i siti d’informazione — “Cur­rent Even­ts & Glo­bal News” — con una pene­tra­zio­ne del 38.9% del­la popo­la­zio­ne, valo­re di poco supe­rio­re alla let­tu­ra dei quo­ti­dia­ni car­ta­cei che, secon­do gli ulti­mi dati Audi­press, ha una pene­tra­zio­ne del 32.5%, ma che se som­mia­mo ai let­to­ri di set­ti­ma­na­li e men­si­li fa sì che la car­ta stam­pa­ta abbia anco­ra oggi una pene­tra­zio­ne supe­rio­re all’online per quan­to riguar­da l’informazione.

Soprat­tut­to è dall’analisi del tem­po spe­so che si capi­sce cosa fac­cia­no gli ita­lia­ni in Rete. Infat­ti, se per la let­tu­ra del­le news onli­ne il tem­po medio per per­so­na è di poco supe­rio­re ad un’ora al mese, i social assor­bo­no più di 15 ore e 1/2 e le chat da mobi­le oltre 13 ore.

Con­si­de­ran­do che il tota­le del tem­po medio spe­so onli­ne per per­so­na è di cir­ca 57 ore, signi­fi­ca che a social e chat le per­so­ne dedi­ca­no esat­ta­men­te la metà del tem­po, men­tre per con­tro il tem­po dedi­ca­to alle news è l’1.7% del tota­le.

Insom­ma, si con­fer­ma che pri­ma di tut­to la Rete è rela­zio­ne e comu­ni­ca­zio­ne [tra pari]. Quan­do i gior­na­li, ma anche mol­ti brand, mol­te azien­de ed orga­niz­za­zio­ni, lo capi­ran­no pas­se­ran­no, final­men­te, dall’essere onli­ne ad esse­re par­te del­la Rete.

 

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social
About Pier Luca Santoro 3101 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento