Papa Francesco supera i 40 MLN di follower su Twitter

Dal click al cuore. Ha superato in queste ore i 40 milioni di follower l’account Twitter di Papa Francesco, nelle 9 lingue in cui è declinato @Pontifex, e ciò a quasi cinque anni dall’apertura del profilo papale, avvenuta il 12 dicembre 2012 (sotto Benedetto XVI).

La lingua capofila è lo spagnolo, con i suoi 14,6 milioni di seguaci, e non potrebbe essere da meno per un Pontefice che proviene dall’Argentina.

Segue l’inglese, con i 14 milioni netti, essendo tra le lingue più parlate al mondo.

L’italiano è al terzo posto, sfiorando i 5 milioni, mentre il portoghese si attesa sui 3 milioni abbondanti.

Degno di nota è il latino, lingua a dir poco inusuale sul social dei cinguettii, con i suoi 843 mila follower, superando addirittura il tedesco (523 mila).

Al polacco manca poco per raggiungere il milione di seguaci (954 mila), quindi al francese (944 mila).

Pur se possono apparire pochi, sono invece tantissimi facendo tutte le opportune proporzioni i 388 mila follower dell’ultima lingua con cui Papa Francesco si esprime su Twitter, l’arabo.

Il trend di crescita negli ultimi 12 mesi è stato di 9 milioni, ha fatto sapere la Segreteria per la Comunicazione del Vaticano, che insieme alla Segreteria di Stato coordina gli account papali.

Attraverso il canale Twitter Papa Francesco esprime quotidianamente un pensiero spirituale, un ricordo sul santo del giorno o riflessioni su eventi di grande importanza per la comunità internazionale.

Nel suo primo Messaggio per le Comunicazioni Sociali del 2014 scriveva: “la rete digitale può essere un luogo ricco di umanità, non una rete di fili ma di persone umane”.

Per cui per il Papa il coinvolgimento personale è la radice stessa dell’affidabilità di un comunicatore.

Pur considerandosi spesso un “nonno” distante dalle tecnologie, in effetti Papa Francesco controlla minuziosamente tutti i tweet che poi vengono pubblicati, a dimostrazione della sua cura per le relazioni, comprese quelle sui social.

Un altro profilo che si appresta a raggiungere i 5 milioni di follower è quello su Instagram, @Franciscus, inaugurato il 19 marzo del 2015.

La fascia di età che lo segue maggiormente è tra i 25-34 anni, mentre i Paesi dove è più seguito sono il Brasile e gli Stati Uniti.

Giovanni Tridente

Giovanni Tridente

Giornalista, si occupa di temi legati all’informazione religiosa; è docente di "Position Papers" nella Facoltà di Comunicazione Istituzionale della Pontificia Università della Santa Croce, di cui coordina l’Ufficio Comunicazione. Tra altri testi, ha curato il manuale "Teoria e pratica del giornalismo religioso" (ESC, 2014), il volume "La missione digitale. Comunicazione della Chiesa e social media" insieme a Bruno Mastroianni (ESC, 2016), ed è autore di "Becoming A Vaticanist. Religious information in the Digital Age" (ESC, 2017).
Giovanni Tridente
About Giovanni Tridente 2 Articoli
Giornalista, si occupa di temi legati all’informazione religiosa; è docente di "Position Papers" nella Facoltà di Comunicazione Istituzionale della Pontificia Università della Santa Croce, di cui coordina l’Ufficio Comunicazione. Tra altri testi, ha curato il manuale "Teoria e pratica del giornalismo religioso" (ESC, 2014), il volume "La missione digitale. Comunicazione della Chiesa e social media" insieme a Bruno Mastroianni (ESC, 2016), ed è autore di "Becoming A Vaticanist. Religious information in the Digital Age" (ESC, 2017).

Commenta per primo

Lascia un commento